menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Librizzi, progetto per la frana di contrada Nasidi

Primo step passa dalla progettazione. Bandita la gara per un importo di 120 mila euro. Da anni abitazioni e infrastrutture subiscono profonde lesioni che ne compromettono stabilità e funzionalità

L'Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, è pronto a intervenire a Librizzi, nel Messinese, per arrestare il movimento franoso che da anni interessa contrada Nasidi, dove abitazioni e infrastrutture continuano a subire profonde lesioni che ne compromettono stabilità e funzionalità. Diverse, infatti, le case che in passato sono state raggiunte da ordinanze di sgombero, mentre i canaloni di raccolta delle acque, costruiti negli anni '80, sono ormai completamente andati distrutti. Il primo step passa dalla progettazione e la Struttura commissariale diretta da Maurizio Croce ha già bandito la gara per un importo di 120 mila euro.

Tre le aree di intervento, tutte classificate R4 perché considerate ad alto rischio. La prima è quella a valle della Chiesetta della Madonna del Tindari per la quale dovranno essere previsti un nuovo muro di contenimento in cemento armato e una di paratia di pali e il ripristino, infine, della sede viaria.

I lavori interesseranno, poi, un tratto di strada comunale a valle delle palazzine dello Iacp. Qui dovrà essere realizzata una nuova condotta per le acque piovane, prevedendo inoltre pozzetti e caditoie. Il terzo intervento, infine, interesserà una porzione centrale di contrada Nasidi dove sarà necessario costruire due paratie di pali in cemento armato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento