Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca Milazzo

Aveva investito con l’auto la sua ex compagna di scuola, dopo due condanne colpo di scena in Cassazione

Annullata la pena di sei anni e otto mesi di reclusione per il ventenne di Milazzo accusato di voler uccidere una ragazza di cui si era invaghito

Colpo di scena in Cassazione. Due gradi di giudizio dal medesimo verdetto, nessuno s’aspettava un ribaltone del genere. I giudici della suprema corte hanno annullato la sentenza di condanna a 6 anni e 8 mesi di reclusione nei confronti di un giovane di Spadafora, Francesco Di Maio, 20 anni.

Il ragazzo, difeso dall’avvocato Salvatore Silvestro, era stato riconosciuto colpevole già in primo grado, di tentato omicidio aggravato per avere investito in maniera consapevole con la sua Ford Fiesta una ex compagna di scuola e una sua amica a bordo di uno scooter nel centro di Milazzo.

La Cassazione ha invece annullato tutto e rinviato di nuovo in Corte d’Appello.

L’episodio risale al 28 giugno 2021 quando, intorno all’1,30, tra piazza Caio Duilio e via Piraino, Di Maio avrebbe tentato in un locale un approccio con la sua ex compagna di scuola di cui, a quanto pare, si sarebbe invaghito. Secondo le sentenze di primo e secondo grado, la ragazza aveva respinto il giovane, così da fare scattare il proposito di vendetta. Dopo aver atteso in piazza Caio Duilio il passaggio della ragazza che viaggiava su un mezzo a due ruote insieme ad una amica per rientrare a casa, Di Maio ha speronato lo scooter, e – secondo l’accusa - senza mai rallentare, avrebbe tentando di ucciderle. Decisive erano risultate le immagini estrapolate da due esercizi commerciali che avevano permesso al consulente tecnico la ricostruzione della dinamica. Dinamica oggi rimessa in discussione.

Regge dunque in Cassazione la tesi dell’avvocato sull’inidoneità degli atti o del mancato dolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva investito con l’auto la sua ex compagna di scuola, dopo due condanne colpo di scena in Cassazione
MessinaToday è in caricamento