Hotspot Bisconte, ancora una fuga di migranti

Stanotte hanno lasciato la struttura altri 18 ospiti. Solo quattro di loro sono stati rintracciati dalle forze dell'ordine. Resta l'allarme sociale nel quartiere

Ancora una fuga di migranti dall'hotspot di Bisconte. La scorsa notte 18 ospiti sono riusciti a scappare dalla struttura, disperdendosi nelle strade del popoloso quartiere. A dare l'allarme alcuni residenti, in pochi minuti la zona è stata circondata dalle forze dell'ordine con l'intervento di carabinieri, polizia e guardia di finanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Luca: “La pazienza ha un limite, occuperò la struttura”

Al termine delle ricerche solo quattro uomini sono stati rintracciati. Non c'è invece traccia degli altri quattordici, resta la paura che qualcuno di loro possa essere affetto da coronavirus. Il 6 agosto cinque migranti ospiti nell'ex caserma Gasparro erano infatti risultati positivi. Intanto, il prefetto Librizzi il mese scorso ha stabilito di chiudere la struttura al termine della quarantena di tutti i presenti. Ma resta l'allarme sociale nel popoloso quartiere che sorge a ridosso del centro d'accoglienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Nonno positivo al Covid, tre alunni della "Catalfamo" in quarantena

  • Si tuffano in mare a Milazzo nonostante la burrasca, ragazzi in balìa delle onde: un disperso tra i soccorritori

  • Roccalumera piange Angelica, sconfitta dal tumore a soli 18 anni

  • Viviana e Gioele, lo sconforto dell'avvocato Venuti: “Non sapremo mai come è morto il bambino”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento