Cronaca Camaro

La fuga dei ventiquattro migranti da Bisconte, il caso esposto a Camera e Senato

La senatrice cinquestelle D'Angelo e la forzista Siracusano hanno richiesto un Tavolo tecnico e l'intervento del ministro degli Interni dopo quanto avvenuto nella notte all'hotspot. Ferito un finanziere, gli extracomunitari tutti negativi al Covid-19

La fuga di ventiquattro di migranti dal Centro hotspot di Bisconte e il ferimento di rappresentanti delle Forze dell'Ordine arriva al ministero degli Interni. La senatrice Grazia D'Angelo: “Ho avuto modo di parlare con il prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi, che mi ha spiegato i fatti che sono accaduti ieri nel centro migranti di Bisconte che funge anche da struttura di primo soccorso e accoglienza (Hot spot), con la fuga di 24 ospiti e il ferimento di alcuni agenti. Il prefetto mi ha rassicurata che la situazione è sotto controllo e che i migranti fuggiti erano risultati tutti negativi al test sierologico covid-19. Attraverso il lavoro del nostro consigliere del terzo quartiere, Alessandro Geraci e dei consiglieri comunali, ci attiveremo per monitorare attentamente la situazione della struttura".  “L’ex caserma Gasparro – aggiunge il consigliere Alessandro Geraci - ricade in una zona fragile in quanto inserita in ambito di risanamento, ma anche a pochi passi dal centro cittadino in cui i residenti preoccupati chiedono che sicurezza ed accoglienza vadano di pari passo”. “E’ quindi arrivato il momento di convocare un tavolo tecnico con il prefetto Librizzi, allo scopo di tenere alta l’attenzione, tutelando i cittadini, gli ospiti del centro e le forze dell’ordine impegnate nel servizio di assistenza e vigilanza ai migranti”, conclude la D'Angelo.

La forzista Matilde Siracusano ha richiesto l'intervento del ministro Lamorgese. “Voglio sottoporre all’attenzione del Parlamento e del governo una vicenda riguardante la mia città, Messina. Nella giornata di ieri si sono verificati disordini presso l’ex caserma Gasparro di Bisconte, che è stata adibita ad hot spot. Ci sono state tensioni, c’è stato un tentativo di fuga da parte di diversi immigrati che sono ospiti del centro, e questo ha determinato scontri con le forze dell’ordine, il ferimento di un finanziere, colpito da un sasso e condotto in ospedale. Sono riusciti a fuggire decine di clandestini”. “Già in tempi ordinari un evento di questo tipo avrebbe suscitato grande preoccupazione. La popolazione è inevitabilmente coinvolta da scelte politiche sbagliate. Questo hot spot già in passato era stato interessato da vicende simili, i tentativi di fuga dei migranti sono costanti e addirittura avvengono attraverso le case private dei cittadini adiacenti al centro in questione. Questo è davvero inaccettabile. A maggior ragione in questo momento di emergenza sanitaria, con sbarchi di clandestini positivi al Covid, non possiamo chiedere alla popolazione di sopportare tutto ciò, non possiamo accettare che venga messa a rischio la salute della cittadinanza e la sicurezza pubblica. Chiedo al ministro Lamorgese di interessarsi della questione, di non sottovalutarla e di intervenire”. Il Consiglio del III Quartiere ha richiesto un incontro alla prefettura. 

Il Siulp: "Migranti in fuga, agenti feriti"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fuga dei ventiquattro migranti da Bisconte, il caso esposto a Camera e Senato

MessinaToday è in caricamento