Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Torre Faro

"Papà ti amiamo tanto", il messaggio dei figli a Gaetano Puleo nel giorno dei funerali

Alla Chiesa di Torre Faro l'ultimo saluto al marittimo vittima di un incidente sul lavoro a bordo della nave Elio. Toccanti le parole di Giovanni e Anna

"La sua disponibilità con tutti si è trasformata in tragedia". Torre Faro e i colleghi della Caronte & Tourist si sono stretti al dolore dei parenti nell'ultimo saluto a Gaetano Puleo, il marittimo vittima di un incidente sul lavoro mercoledì scorso a bordo della nave Elio ormeggiata al Molo Norimberga. Sulla bara rose rosse e la foto con il volto sorridente dell'uomo accanto al suo mare. I funerali alla parrocchia del villaggio costiero sono stati officiati da Padre Mario Aiello. Emblematico il passo del vangelo di Giovanni che ha ricordato gli ultimi momenti di Cristo prima della morte in croce. "Gli amici lo ricordano come un esperto pescatore, un grande lavoratore, affettuoso, amato e disponibile con tutti, la sua disponibilità nel posto sbagliato al momento sbagliato è divenuta tragedia" - è stato detto durante l'omelia (Puleo aveva accettato un cambio turno e non doveva essere in servizio quel giorno).  Al termine della celebrazione eucaristica i figli hanno letto un messaggio toccante: "Abbiamo condiviso tutto insieme non solo come un padre e un figlio ma come due fratelli, mi manca tutto di te, ho cercato di imitarti in tutto e continuerò a farlo, grazie di tutto papà" - Giovanni. La figlia Anna: "Papà credimi quando ti dico che eri un grande nostromo, ci impegneremo tutti per non dimenticarti, ti amiamo tanto".Sulle navi della società bandiere a mezz'asta e sirene durante l'accompagnamento del nostromo. 

Nave Elio, muore nostromo: aperta inchiesta

La società Caronte & Tourist è nuovamente intervenuta nel giorno dei funerali ricordando Gaetano Puleo: "Collaboratore generoso, preparato e disponibile, uomo buono e gentile. È ancora indelebile in noi il ricordo del suo ingresso in compagnia, in “famiglia”. È nostro obbligo e desiderio rendergli onore chiarendo dinamiche e responsabilità della terribile tragedia che ci ha lasciato tutti sgomenti. Per questo confermiamo che abbiamo avviato un'indagine interna, parallela a quella condotta dalla Polizia Giudiziaria a cui abbiamo dato completa disponibilità, e che faremo tutto il possibile per dare un supporto concreto e tangibile alla sua famiglia. Caro Gaetano, ti ricorderemo con tutta la stima e l'affetto che meriti". Intanto prosegue l'inchiesta della procura seguita dal sostituto procuratore Piero Vinci dopo l'autopsia effettuata sabato scorso dove è stato rivelato dalle prime analisi che è stato fatale l'impatto della cima di ormeggio subìto dall'uomo. 

Gaetano Puleo, effettuata l'autopsia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Papà ti amiamo tanto", il messaggio dei figli a Gaetano Puleo nel giorno dei funerali

MessinaToday è in caricamento