rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Scaletta Zanclea

Scaletta piange per Manuel, l'ultimo saluto al 17enne ritrovato morto dopo la scomparsa

La chiesa Madonna del Carmelo non è riuscita a contenere tutti i partecipanti al funerale del giovane messinese. Un intera comunità a lutto e il pensiero di don Pistorino: "Ricordate che siete un dono di Dio anche nei momenti difficili"

La chiesa Madonna del Carmelo si è rivelata troppo piccola per contenere le tante persone arrivate a Scaletta Zanclea per dare l'ultimo a Manuel Billè. E così decine di persone sono rimaste fuori, quasi in strada a seguire da lontano i funerali del giovane ritrovato morto ieri dai carabinieri dopo essersi allontanato da casa. A celebrare le esequie don Gianfranco Pistorino che si è rivolto prima di tutto ai tanti giovani presenti, amici e compagni di Manuel che frequentava il liceo Seguenza di Messina. Un messaggio forte perchè forte dev'essere la presenza degli adulti al cospetto di chi ha fretta di crescere e nel frattempo si chiude in sé stesso con i propri problemi.

"Ricordate che siete un dono di Dio"

"Spesso - aveva scritto il parroco sul proprio profilo Facebook - può capitare che vi sentiate incompresi, che vi sentiate soli, non all'altezza, che la vita sia un "gioco" più grande di voi, ma sappiate che siete e sarete sempre un dono di Dio, dono perché avete la possibilità di tirar sempre fuori il tesoro che avete dentro di voi, il vostro desiderio, la vostra passione, la vostra voglia di una maggiore giustizia. A volte siamo noi a non comprendervi, a non saperci accordare sulla vostra tonalità, a non vedere ciò che portate dentro. Impariamo tutti, cari giovani, noi adulti e voi, a saper dialogare di più, a saper comprendere che non abbiamo bisogno di cose ma di affetti, di relazioni, di amici che non ci facciano sentire soli ma dono gli uni per gli altri. La vera forza è nel tendere la mano per aiutare qualcuno e per chiedere aiuto quando è necessario. Si cresce nella misura in cui riconosciamo che non bastiamo a noi stessi".

Una giornata di lutto anche a Messina. Il liceo Seguenza, dove Manuel frequentava la quarta S, ha osservato un minuto di silenzio e annullato tutte le attività dell'istituto in segno di lutto così come voluto dal dirigente scolastico Letteria Leonardi. Particolarmente commosso anche il sindaco di Scaletta Zanclea Gianfranco Moschella che conosceva il 17enne, figlio di un ex carabiniere, fin da quando era piccolo e trascorreva le sue giornate a giocare in strada, proprio vicino a quel torrente Divieto che due giorni fa ha costeggiato prima di inoltrarsi nelle campagne. Lo stesso primo cittadino aveva partecipato alle ricerche iniziate da parenti e amici del giovane e poi continuate dai carabinieri fino al tragico epilogo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scaletta piange per Manuel, l'ultimo saluto al 17enne ritrovato morto dopo la scomparsa

MessinaToday è in caricamento