Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Un fiore stroncato", Scala di Patti in lacrime dietro la bara bianca di Marika Buttò

Nella Chiesa Maria Santissima del Rosario i funerali della ragazza vittima dell'incidente stradale nella notte tra il 2 il 3 giugno

La bara bianca trasportata per le vie di Scala, i palloncini in cielo, i canti per alleviare il dolore. "Un fiore stroncato nella sua pienezza, carissima Marika il tuo volto resterà sempre qui con noi" - ha detto Don Enzo Smriglio. Non è stato un giorno come gli altri a Patti che si è stretta accanto ai parenti della ventinovenne deceduta per l'incidente stradale avvenuto nella notte tra il 2 e il 3 giugno nella bretella autostradale in zona Moreri. Marika Buttò stava facendo rientro a casa, a Scala, dopo il lavoro ma a casa non è più tornata. 

Incidente stradale a Patti, muore ventinovenne 

Parole di speranza nella vita eterna la consolazione che il sacerdote celebrando i funerali alla Chiesa Maria Santissima del Rosario di Scala ha rivolto ai familiari straziati dalla perdita della ragazza che tutti conoscevano per la straordinaria gentilezza: "La nostra vita è di Dio e non sappiamo quando saremo chiamati, per questo dobbiamo fare in modo di vivere seguendo l'esempio di Gesù, adesso Marika è in Dio, è come un raggio di sole e il sole è simbolo della bontà di Dio, l'amore vince su tutto". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un fiore stroncato", Scala di Patti in lacrime dietro la bara bianca di Marika Buttò

MessinaToday è in caricamento