rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Cronaca

L'ultimo saluto al 27enne trovato morto in auto, anche il beach volley si ferma per Nicolas Mazza

Al Duomo le esequie del ragazzo e lo stop dei tornei sportivi in segno di rispetto. Proseguono le indagini per far luce su una vicenda con tanti punti oscuri

Commozione e incredulità per Nicolas Mazza, il 27enne trovato morto a Zafferia la sera del 25 giugno. Stamane al duomo i funerali del ragazzo davanti a tanta gente tra familiari e conoscenti che già nei giorni scorsi avevano espresso il loro dolore sui social. Durante le esequie si è fermato anche il torneo di beach volley in segno di lutto mentre gli amici del ragazzo hanno indossato una t-shirt bianca con la dedica: "Resterai per sempre nei nostri cuori". La bara ricoperta di fiori e a lato palloncini bianchi azzurri.

Intanto prosegue il lavoro degli inquirenti per far luce sull'accaduto. Ieri il medico legale Gennaro Blandino ha effettuato l'autopsia sul cadavere del ragazzo dopo aver ricevuto l'incarico dal pm Stefania La Rosa, titolare dell'inchiesta aperta dalla Procura. Come consuetudine, saranno necessari novanta giorni per conoscere i risultati e comprendere le cause di una morte che al momento appare senza alcuna spiegazione. Al momento del ritrovamento da parte dei carabinieri, infatti, il corpo non presentava lesioni o segni riconducibili a un aggressione. Il cadavere si trovava sul sedile lato guida di una Smart azzurra di proprietà di un amico della vittima. L'ipotesi di un malore resta probabile, ma si indaga anche per omicidio colposo. Sarà necessario capire da cosa è stato provocato. 

La Procura cerca importanti indicazioni dalle analisi del cellulare di Mazza, sequestrato insieme ad altri tre apparecchi. Risposte potranno arrivare anche dai tabulati telefonici e da nuove testimonianze di chi ha visto il ragazzo per l'ultima volta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo saluto al 27enne trovato morto in auto, anche il beach volley si ferma per Nicolas Mazza

MessinaToday è in caricamento