Cronaca Naso

Gabriel, internato a Naso si laurea in Ingegneria

E' il primo "dottore" detenuto nelle residenze psichiatriche. La soddisfazione dell'Asp che ha puntato tutto su queste nuove strutture. La cerimonia

La detenzione in una struttura psichiatrica gli è servita da motivazione per ottenere una laurea in Ingegneria informatica e sorprendere tutti. E' la storia di Gabriel, il primo in Italia a diventare dottore in una condizione del genere.Il ragazzo è rinchiuso nel centro di Naso dal  settembre del 2018, a seguito di ordinanza del magistrato di Sorveglianza del Tribunale di Messina.

La permanenza in istituto non ha però scalfito la sua voglia di migliorarsi. Gabriel, infatti, ha continuato gli studi seguendo lezioni via Skipe collegandosi direttamento con il Politecnico di Milano. 

Domani l'attesa cerimonia a cui potranno partecipare anche i genitori. Un risultato importantissimo festeggiato anche dall'Asp di Messina che gestisce la struttura detentiva. "Crede molto nel recupero della dignità umana - spiega il direttore generale Paolo La Paglia -  e nella piena riabilitazione della persona. Abbiamo utilizzato le nostre tecnologie per consentire al ragazzo di proseguire gli studi che aveva interrotto. E' un risultato molto importante".

Le Rems, sono strutture gestita direttamente dall’Asp di Messina. Si tratta in particolare di residenze sorte la cui istituzione è stata disposta dalla legge  81/2014 per il superamento degli ex Ospedali Psichiatrici giudiziari. Promuovono un percorso terapeutico riabilitativo individuale al recupero dell’individuo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabriel, internato a Naso si laurea in Ingegneria

MessinaToday è in caricamento