rotate-mobile
Cronaca Galati

Galati fa ancora i conti con l'erosione costiera: "Situazione grave alla foce del torrente"

Il Comitato dei residenti sollecitano nuovi interventi di messa in sicurezza dopo i lavori lungo la spiaggia. "Abitazioni a rischio anche in condizioni meteo normali"

Galati fa ancora i conti con l'erosione costiera. Dopo i lavori in spiaggia con la posa dei pennelli, rimasti comunque incompleti, i residenti del Comitato "Salviamo Galati Marina" pongono l'attenzione sulla situazione riscontrata alla foce del torrente. Il mare, anche in condizioni meteo normali, mette a rischio il litorale e soprattuto i muri di contenimento a protezione delle case. Da qui la nota del Comitato e il sollecito a Regione e Comune per ulteriori interventi. "Il tratto costiero - si legge nella pec - non è stato interessato da un fenomeno di ripascimento naturale tale da contrastare il fenomeno erosivo e a garantire la sicurezza delle abitazioni e dei residenti".

A far temere gli abitandi del villaggio la furia delle onde. L'ultimo episodio risale allo scorso 3 dicembre quando il mare ha oltrepassato la barriera lambendo le proprietà private. Poi la chiosa sui restanti interventi: "Si rimane in attesa della messa in sicurezza del tratto di litorale a Sud del torrente Santo Stefano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galati fa ancora i conti con l'erosione costiera: "Situazione grave alla foce del torrente"

MessinaToday è in caricamento