rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca

Sos da Galati Marina: "Dopo la mareggiata tante promesse da Croce ma nulla si è mosso"

La denuncia del Comitato che chiede la messa in opera di una serie di interventi al fine di ripristinare le strutture presenti a difesa del litorale

"A quasi un anno dall'ultima mareggiata del 10 febbraio 2023, che ha ulteriormente segnato il territorio di Galati Marina e S. Margherita, nulla si è mosso".  E' la denuncia che arriva dal Comitato "Salviamo Galati Marina" che chiede che fine hanno fatto gli interventi promessi.

Dopo la mareggiata si era ravvisata la necessità della messa in opera di una serie di interventi al fine di ripristinare le strutture presenti a difesa del litorale ed, in alcuni tratti, la realizzazione di ulteriori azioni a tutela dell'abitato.

"In primis - scrive il Comitato - sarebbe stata necessaria una rifioritura della barriera esistente, nei punti di maggiore fragilità, per fronteggiare al meglio la stagione più rischiosa per la zona in questione, ma le lungaggini burocratiche, come sempre, non sono a favore del cittadino. Si discute da mesi e mesi ed oggi sembra che i lavori, da realizzarsi con fondi comunali per un importo pari a 250.000 euro, siano stati aggiudicati, ma il tempo scorre e gli abitanti rimangono in "trepida" attesa; loro sanno che il mare è imprevedibile, l'inaspettato potrebbe accadere da un momento all'altro ed, in tal caso, sarebbero "indifesi".

Il comitato "Salviamo Galati Marina" si fa portavoce  delle richieste e necessità dei cittadini, con la speranza che, in un clima di collaborazione, si possa operare per la tutela dei diritti degli stessi, che vivono ormai da anni esasperati. Secondo quanto dichiarato pubblicamente dal commissario Maurizio Croce, in questi ultimi mesi, si sarebbero  dovuti  predisporre dei fondi regionali, pari a 1.700.000 euro, destinati ad interventi sul litorale in essere.

"Chiediamo all'assessore Francesco Caminiti ed al Commissario al dissesto idrogeologico Maurizio Croce delucidazioni in merito e notizie certe oltre che si adoperino affinché si proceda il più celermente possibile - si legge nella nota -  Purtroppo non possiamo più essere fiduciosi nell'operato degli enti preposti a difesa del Territorio e del Cittadino visto che, a distanza di un anno dagli ultimi eventi, ancora nulla si è mosso e si è, già, andati troppo avanti nei tempi. In questa ultima stagione l’unica nota positiva è stata l’andamento dei fenomeni meteo marini dimostratisi clementi, ma non sappiamo ancora per quanto potrà perpetuarsi l’attuale condizione, ricordando che uno degli episodi più drammatici si è verificato nella notte tra il 25 ed il 26 marzo 2021. Infine, vogliamo segnalare, per l’ennesima volta, lo stato di pericolo vigente a Nord del torrente Galati Marina, zona totalmente esposta ai marosi ed in attesa, da tempo, dell’avvio di un’azione di messa in sicurezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sos da Galati Marina: "Dopo la mareggiata tante promesse da Croce ma nulla si è mosso"

MessinaToday è in caricamento