La spiaggia di Galati "murata" dai massi, Interdonato: "Si aprano dei varchi per i bagnanti"

Il Comune prosegue gli interventi per contrastare l'erosione costiera. Ma la scogliera di protezione rischia di rendere impossibile l'accesso a turisti e residenti. Le richieste di Sicilia Futura a tutela del villaggio

Da un lato la difesa del territorio, dall'altro la tutela di un litorale che ogni estate ospita turisti e villeggianti. 

Sicilia Futura riaccende i riflettori sulla spiaggia di Galati Marina in cui il Comune ha ripreso gli intervendi di messa in sicurezza per prevenire l'erosione costiera che in passato ha provocato tanti danni e disagi nella zona.

Il cronoprogramma dei lavori prevede un nuovo intervento di riforitura massi, in anticipo rispetto ai venti di scirocco che si sviluppano con particolare intensità nei mesi di marzo ed aprile. La spiaggia rischia quindi di essere "murata" dalla barriera posta tra il mare e le vicine abitazioni. 

E tutto questo potrebbe mettere a rischio l'economia del villaggio. "Oltre a mettere in sicurezza l’abitato - precisa il consigliere Nino Interdonato -  è necessario pensare in tempo a quanto può essere fatto per rendere fruibile dai villeggianti, nella stagione estiva, la rinomata spiaggia della costiera jonica”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'idea del gruppo Sicilia Futura è quella di prevedere l'apertura di varchi che "garantiscano il naturale afflusso turistico senza compromettere l’economia del villaggio nel periodo balneare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 113, muore un infermiere del Policlinico

  • Malore fatale per addetto alla sicurezza della Caronte-Tourist, storico Volontario della Misericordia

  • Cade da un ponteggio, muore operaio in un cantiere a Venetico

  • Fase 2, le regole da seguire su auto e moto per evitare multe

  • Niente più vocazioni, le Suore Figlie della Carità lasceranno Messina e il Collereale dopo 118 anni

  • Notte di fuoco al centro per i controlli antiassembramento, Musolino: “Valuteremo restrizioni”

Torna su
MessinaToday è in caricamento