rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca

Galleria Telegrafo chiusa, al vaglio l'ipotesi di usare in entrata lo svincolo di Villafranca Tirrena

In Prefettura si cercano delle strategie per mitigare i disagi alla circolazione. Intanto gli operai del Cas a lavoro h24 per provvedere al ripristino dell'arteria autostradale nel rispetto dei tempi già stimati

Strategie di viabilità alternative per mitigare i disagi alla circolazione dovuti alla chiusura dell’autostrada A20, nel tratto compreso tra lo svincolo di Giostra  e quello di Rometta. Proseguono le attività del Comitato Operativo per la Viabilità, insediato in Prefettura subito dopo l’incendio di un mezzo pesante all’interno della galleria “Telegrafo”.

All’incontro, di questo pomeriggio, hanno preso parte i Comuni di Messina, Villafranca Tirrena e Saponara, la Questura di Messina, la Polizia Stradale, l’Arma dei Carabinieri, i Vigili del Fuoco, la Polizia Metropolitana, la Polizia Municipale di Messina, l’Autorità Portuale di Sistema dello Stretto di Messina, il CAS, l’ANAS, la Bluferries – Gruppo Ferrovie dello Stato  Italiane e la società di navigazione Caronte & Tourist.

Una volta stimati i tempi di esecuzione degli interventi di ripristino e messa in sicurezza della galleria “Telegrafo”, che per il Cas sono 15 giorni, sono state esaminate ulteriori ipotesi per superare o, quantomeno, mitigare le diverse problematiche emerse. In particolare, è stata approfondita la possibilità di utilizzare i servizi di traghettamento da Villa San Giovanni a Milazzo per i mezzi pesanti, evenienza questa ritenuta non percorribile soprattutto per i notevoli tempi necessari alle navi per percorrere le tratte tra Villa San Giovanni e Milazzo e, successivamente, Messina. 

E’ stata, quindi, valutata la fattibilità dell’utilizzo in entrata dello svincolo di Villafranca Tirrena, previsto solo in uscita per chi sopraggiunge da Messina, per consentire agli utenti provenienti dalla strada statale di immettersi sull’A20 in direzione Palermo ed evitare un transito eccessivo lungo le arterie insistenti nei comuni di Villafranca Tirrena, Rometta e Saponara. 

Tale ipotesi è stata oggetto, contemporaneamente alla riunione in Prefettura, di un sopralluogo congiunto tra Anas e Cas, per valutare la fattibilità di una intersezione temporanea che consenta, appunto, ai mezzi leggeri ammessi al transito sulla SS113 di usufruire dello svincolo di Villafranca Tirrena, anziché di quello di Rometta, per accedere all’A20.

La verifica domattina sarà approfondita per concordare tra i due Enti i dettagli tecnici e le tempistiche di realizzazione di questa ulteriore viabilità alternativa. Le attività del Cov, che ha nuovamente richiesto una implementazione delle indicazioni e della cartellonistica sia sull’autostrada che sulla SS113, proseguiranno anche nelle prossime ore non solo per monitorare l’andamento del traffico, ma per consentire, altresì, nelle more della riapertura in sicurezza della galleria “Telegrafo”, l’adozione degli ulteriori dispositivi di viabilità alternativa, primo tra tutti quello oggi discusso afferente lo svincolo di Villafranca Tirrena.

Cas: "Terminate le indagini strutturali adesso messa in sicurezza e riqualificazione"

Intanto il Consorzio per le autostrade siciliane fa sapere che le operazioni di carotaggio e le ispezioni approfondite alla galleria Telegrafo hanno confermato un declassamento del calcestruzzo sottoposto alle fiamme ed alle temperature estreme (450 gradi) causate dall’incendio di un autoarticolato lo scorso 24 dicembre. 

"Dopo i primi immediati interventi di Autostrade Siciliane mirati alla spicconatura della calotta, alla bonifica generale della galleria e al ripristino degli impianti di rete e di illuminazione, si stanno avviando in queste ore tutte le altre operazioni utili alla più veloce riapertura al traffico del tunnel", si legge in una nota. 

"Da qui in avanti si procederà alla riabilitazione generale degli oltre tre chilometri e mi particolare sui circa 40 metri lineari più colpiti dal rogo si provvederà alla scarificazione del manto stradale liquefatto e alla posa di un nuovo tappetino, ed anche alla rimozione del lo strato di calcestruzzo degradato sulla calotta della galleria, che consentirà di collocare una rete protettiva di acciaio sulla quale verrà crearsi un nuovo conglomerato cementizio, utilizzando delle lance ad aria compressa che spruzzano una speciale miscela di malte e additivi di presa", scrive ancora il Cas. 

"I lavori stanno procedendo e procederanno con turni h24 per assicurare i tempi di ultimazione più celeri possibile, al momento ipotizzabili in due settimane", concludono. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galleria Telegrafo chiusa, al vaglio l'ipotesi di usare in entrata lo svincolo di Villafranca Tirrena

MessinaToday è in caricamento