Cronaca

Sorpreso a bruciare i rifiuti reagisce picchiando i vigili urbani, arrestato

L'aggressione è avvenuta nei giorno scorsi a Gesso. Due settimane di prognosi per un agente

Colto in flagrante mentre bruciava rifiuti ha pensato di aggredire i vigili urbani. Protagonista un messinese, arrestato nei giorni scorsi a Gesso. L'uomo secondo le prime ricostruzioni, alla vista degli agenti della sezione Ambientale avrebbe opposto resistenza tanto da aggredire uno degli ispettori impegnati nel servizio. L’agente è stato trasportato in ospedale dove i medici gli hanno riconosciuto i 15 giorni di prognosi, salvo complicazioni.

Soddisfazione del sindaco Federico Basile che ha espresso il proprio compiacimento nei confronti del comandante Giovanni Giardina e degli ispettori Giacomo Visalli e Cosimo Peditto, impegnati sul campo nell’operazione e rivolto l’augurio di una pronta guarigione all’agente ferito. “La costante attività di controllo del territorio - dichiara il Sindaco Basile - messa in campo dalla Polizia Municipale e intensificata, alla luce anche degli incendi dei giorni scorsi, causa di rilevanti danni in Città, ha consentito di evitare gravi conseguenze. Poteva essere davvero molto insidioso l’incendio doloso oltre a peggiorare la qualità dell’aria e con tutte le negative conseguenze sulla salute pubblica”. “Le combustioni dovute agli incendi sprigionano nell’atmosfera sostanze la cui tossicità è riconosciuta scientificamente. Pertanto, è fondamentale che i cittadini facciano la loro parte e li invito ancora una volta - conclude Basile - a comportamenti corretti, indispensabili ad evitare probabilità di innesco e propagazione di incendi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a bruciare i rifiuti reagisce picchiando i vigili urbani, arrestato
MessinaToday è in caricamento