Cronaca Giardini-Naxos

Si aggirano per le strade di Giardini Naxos alla ricerca di auto da scassinare, denunciati

Due uomini di origini catanesi sono stati sorpresi dai carabinieri. Erano pronti ad utilizzare strumenti atti allo scasso. Due ragazzi sono stati deferiti per possesso ingiustificato di una mazza da baseball

Si aggiravano per le strade di Giardini Naxos alla ricerca di auto da scassinare. Protagonisti due uomini, un 73enne e un 51enne di origini catanesi e già noti alle forze dell'ordine. Entrambi sono stati bloccati dai carabinieri del Radiomobile, insospettiti dai loro movimenti. I due possedevano strumenti atti allo scasso, quali chiavi, grimaldelli e palanchini. Gli strumenti atti all’effrazione sono stati sottoposti a sequestro e i due sono stati denunciati in stato di libertà.

Nel corso dei controlli, i carabinieri hanno sorpreso un 21enne ed una 19enne in possesso di una mazza da baseball in macchina senza giustificato motivo e pertanto li hanno deferiti all’autorità giudiziaria per porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Altre due persone, un 20enne ed un 52enne, sono stati denunciati dai militari della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento “Sicilia” rispettivamente per possesso ingiustificato di un tirapugni e per porto abusivo di due coltelli di genere vietato.

Nell’ambito dei servizi antidroga, invece, un 18enne è stato denunciato dai militari dell’Aliquota Operativa per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, in quanto sorpreso tra i vicoli del centro storico di
Taormina, in possesso di circa 2,5 grammi di cocaina e oltre 15 grammi di marijuana. Inoltre, altri 4 giovani sono stati segnalati alla Prefettura di Messina, quali assuntori di droghe, poiché trovati in possesso di modiche quantità di stupefacenti, detenuti per uso personale. Tutta la droga sequestrata è stata inviata ai carabinieri del Ris di Messina per le analisi di laboratorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si aggirano per le strade di Giardini Naxos alla ricerca di auto da scassinare, denunciati
MessinaToday è in caricamento