rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022

VIDEO | Cento mascherine come i cento passi di Impastato, gli studenti della San Francesco di Paola contro la mafia

Nella giornata della memoria, l'iniziativa con gesti simbolici dal valore altamente educativo. Sullo sfondo di un cartellone con i ritratti delle vittime innocenti donato negli anni scorsi alla scuola dall’artista Lelio Bonaccorso

I ragazzi dell’Istituto comprensivo “S. Francesco di Paola” hanno celebrato la Giornata della memoria per le vittime innocenti della mafia, ideata dall’associazione “Libera”, con una manifestazione che si è svolta nel plesso della Scuola secondaria di primo grado a San Licandro.

Sullo sfondo di un cartellone con i ritratti delle vittime innocenti della mafia donato negli anni scorsi alla scuola dall’artista Lelio Bonaccorso, gli alunni delle terze classi hanno indossato mascherine numerate da 1 a 100, realizzate dai docenti della scuola, a simboleggiare i “cento passi” che separavano la casa di Peppino Impastato (la cui foto è stata mostrata dalla prima studentessa) da quella del boss Tano Badalamenti a Cinisi, raffigurata nella foto affidata allo studente numero cento. I ragazzi hanno simulato la marcia al ritmo della canzone “I cento passi” dei Modena City Ramblers, alla fine della quale hanno innalzato dei cartelli con frasi contro la mafia.

Gli studenti delle prime e delle seconde classi hanno quindi sfilato davanti a un microfono per pronunciare ognuno il nome di una vittima innocente della mafia. Gesti simbolici di alto profilo educativo scelti dalla dirigente Giovanna Messina e dal corpo docente per sensibilizzare gli alunni alla tremenda piaga che devasta questa nostra terra.

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Cento mascherine come i cento passi di Impastato, gli studenti della San Francesco di Paola contro la mafia

MessinaToday è in caricamento