Cronaca

Con il Giro d'Italia parte la manutenzione strade nel Messinese

Previsti interventi per 210mila sulle arterie peloritane toccate dai ciclisti. L'annuncio della Regione

Come di consueto, il Giro d'Italia porta lavori straordinari di manutenzione sulle strade che attraverseranno i ciclisti. La provincia di Messina riceverà interventi per 210mila euro, rientrando nel programma dell'importante competizione che inizierà il prossimo 3 ottobre. Gli atleti, infatti, arriveranno fino a Villafranca punto finale di una tappa che partirà da Catania e raggiungerà la costa tirrenica passando al parco dell'Etna.

Ad annunciare i lavori è stato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Marco Falcone. La giunta Musumeci infatti, su proposta del vicepresidente Gaetano Armao, ha deliberato uno stanziamento da oltre quattro milioni di euro. Le azioni di risanamento interesseranno l’intero tracciato delle quattro tappe, dai percorsi urbani a quelli extraurbani. 

"La provincia di Agrigento - spiega l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone - è quella destinataria di maggiori risorse, con circa un milione 900mila euro per manutenzione e messa in sicurezza. Quasi un milione e 200mila euro vanno poi alla provincia di Catania per interventi strategici come il risanamento della strada "Mareneve" di Etna nord e i percorsi nel Paternese. Circa 528mila euro, poi, vanno per il Palermitano, cui si aggiungono 295mila euro per Enna, 210mila euro per Messina e 180mila euro per il Trapanese. Tramite gli Accordi quadro e la regia del dipartimento Tecnico - conclude Falcone - in pochi giorni avvieremo i cantieri e restituiremo dignità e sicurezza alle nostre strade provinciali, nonché ad alcuni tratti di strade comunali interessate dalle tappe. Ai cantieri aperti dal governo Musumeci - conclude Falcone - si sommeranno le opere Anas sulle strade statali toccate dal Giro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il Giro d'Italia parte la manutenzione strade nel Messinese

MessinaToday è in caricamento