Cronaca

Isole Eolie, il governo Conte stanzia più di due milioni di euro per i danni delle mareggiate

Due mesi fa le onde avevano messo fuori uso pontili, strade e reti fognarie nell'arcipelago, l'esecutivo nazionale ha approvato la dichiarazione di emergenza per i Comuni di Lipari e Santa Marina Salina

Pontile a Ginostra fuoriuso (Foto archivio)

Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Giuseppe Conte, ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza nei comuni di Lipari e di Santa Marina Salina per le forti mareggiate che si sono verificate nel dicembre scorso con uno stanziamento di 2.100.000 euro a valere sul Fondo per le emergenze nazionali.

I danni avevano spazzato via il pontile a Ginostra e distrutto la strada ad Acquacalda. Alle Eolie ci furono i sopralluoghi della Protezione civile nazionale per capire come intervenire. Disagi si verificarono pure a Stromboli. Ginostra ancora isolata dopo la mareggiata, sopralluogo della Protezione civile e nazionale. Per le zone aggredite dal mare in burrasca la giunta regionale aveva approvato una delibera per dichiarare lo stato di calamità. Le onde avevano messo Ko reti idriche e fognarie, invaso arterie stradali, distrutto strutture pubbliche e private. Nell’elenco inoltrato al governo nazionale figurano Barcellona Pozzo di Gotto, Santa Marina di Salina, Caronia, Torregrotta, Spadafora, Lipari, Stromboli, Sant'Agata di Militello, Piraino, Capo d'Orlando e Gioiosa Marea.“. Il governo Conte, al momento, ha risposto solo per le Isole Eolie. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isole Eolie, il governo Conte stanzia più di due milioni di euro per i danni delle mareggiate

MessinaToday è in caricamento