Gualtieri, affidati i lavori sulla comunale per Sicaminò

Ampliamento e messa in sicurezza di un’importante bretella che collega il centro del paese con le vicine contrade e con il cimitero. Ad eseguire l’opera, in forza di un ribasso pari al 27,7 per cento, sarà la Cgc srl di San Gregorio

L’Ufficio contro il dissesto idrogeologico guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci anche a Gualtieri Sicaminò, nel Messinese, raggiunge un importante obiettivo dopo quindici anni di attese, di rinvii e di false speranze, restituendo finalmente al comprensorio la funzionalità di un importante collegamento viario.

La Struttura diretta da Maurizio Croce ha infatti completato le procedure di aggiudicazione per l’ampliamento e la messa in sicurezza di un’importante bretella, com'è quella che collega il centro del paese con le vicine contrade e con il cimitero. Ad eseguire l’opera, in forza di un ribasso pari al 27,7 per cento, sarà la Cgc srl di San Gregorio di Catania, per un importo complessivo di due milioni e settecentomila euro. La gara per il secondo tratto – dal cimitero alla frazione di Sicaminò – verrà aggiudicata nelle prossime settimane.

Finiscono così i disagi per l’utenza, per anni alle prese con le pessime condizioni della pavimentazione stradale e con il cedimento di diversi muri di contenimento. L’intervento consentirà una risagomatura del percorso e il rifacimento delle carreggiate, danneggiate da smottamenti e frane. Il tracciato è, di fatto, l'unico asse viario con le aree rurali, ma anche l'unica via di fuga in caso di eventi calamitosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto prevede la collocazione di paratie di pali trivellati, accostati e collegati in testata da un cordolo, e muri di sostegno in cemento armato e su pali, di altezza variabile. Saranno altresì realizzate, nei punti di impluvio naturale, delle caditoie per la raccolta e lo smaltimento delle acque meteoriche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento