rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Ucraina, il ritorno dal confine dei volontari messinesi: con loro i profughi scampati alla guerra

Nelle prossime ore la colonna umanitaria partita il 17 marzo tornerà in città. A Przemysl il soccorso a donne e bambini che verranno accolti in Italia

Si sta concludendo la "missione" della colonna umanitaria organizzata dal Raggruppamento Operativo Emergenze della protezione civile, al fianco della sezione locale del Cngei (associazione scout laica) oltre a varie parrocchie e associazioni. Il gruppo nelle prossime ore rientrerà a Messina dopo aver sostato nella città polacca di Przemysl, al confine con l'Ucraina.

Ma questa volta sui pulmini ci saranno anche diciotto profughi scampati dalla guerra e pronti ad essere ospitati in città. Questo era l'obiettivo dei dodici volontari partiti lo scorso 17 marzo. Donne e bambini a cui verrà regalata una nuova chance per dimenticare nel più breve tempo possibile gli orrori vissuti a causa dell'invasione russa. Di questi, solo in tre resteranno a Messina, gli altri verranno affidati a famiglie di altre zone d'Italia, così come previsto dal protocollo di accoglienza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina, il ritorno dal confine dei volontari messinesi: con loro i profughi scampati alla guerra

MessinaToday è in caricamento