rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Milazzo

Un aiuto economico per Nikita e la sua famiglia, il ragazzino fuggito dalla guerra è tornato a Milazzo

Il quattordicenne vive con mamma e nonna nella città mamertina dopo essere fuggito dai bombardamenti russi prima a Kiev e dopo a Leopoli

All'età di 6 anni Nikita trascorreva in affido temporaneo le vacanze estive a Milazzo, oggi ne ha 14 e con mamma, nonna e un'altra famiglia ucraina (i due nuclei condividevano il bunker durante i bombardamenti) è tornato a vivere nella città del Capo dopo essere fuggito dalla guerra. In corso la raccolta fondi online per sostenere economicamente Nikita e i suoi parenti e dargli la possibilità di ricominciare una nuova vita in Italia dopo la fuga prima da Kiev e successivamente da Leopoli. Con un bus di fortuna erano riusciti a raggiungere Rimini prima dell'arrivo a Milazzo dove hanno già ricevuto da amici che accoglievano temporaneamente il minore un alloggio, vestiti e vitto. 

Al link la possibilità di effettuare una donazione e dare un aiuto concreto a chi ha vissuto l'orrore della guerra e che oggi a Milazzo spera di trovare pace e futuro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un aiuto economico per Nikita e la sua famiglia, il ragazzino fuggito dalla guerra è tornato a Milazzo

MessinaToday è in caricamento