rotate-mobile
Cronaca

Il consorzio autostrade "recidivo", bloccata per la seconda volta la nomina di Minaldi

E' scontro di pareri legali fra il Cas e gli uffici regionali che stoppano ancora l'incarico gratuito all'ex direttore generale. La diffida sulla nullità degli atti

Ancora uno stop dalla Regione alla nomina del direttore generale del Consorzio autostrade, Salvatore Minaldi. Una telenovela l'incarico gratuito per un altro anno firmato dal presidente Francesco Restuccia nonostante il parere negativo della Regione che ieri è stata costretta a reiterare una seconda diffida.

Il dirigente regionale del dipartimento alle Infrastrutture, mobilità e trasporti, Fulvio Bellomo, ha scritto infatti al consiglio di amministrazione  e ai revisori dei conti del Consorzio chiedendo di "sospendere immediatamente la deliberazione al fine di evitare l'adozione di atti palesemente nulli che potrebbero recare significativi danni, ancvhe di natura erariale, all'Ente".

La nomina dell'ingegnere catanese è stata riadottata dopo aver consultato legali per contrastare il parere di ufficio di vigilanza degli uffici regionali che avevano dato parere negativo.

Adesso, sono in tanti, a chiedersi, soprattutto nell'ambiente sindacale, quali sono le ragioni di tanta ostinazione per un incarico di natura gratuita.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consorzio autostrade "recidivo", bloccata per la seconda volta la nomina di Minaldi

MessinaToday è in caricamento