rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Via Centonze

Quel ritratto di Caravaggio non è di Caravaggio, Caminiti: "Un disguido sulla tempistica, l'opera ancora in viaggio"

In un gruppo facebook di appassionati d'arte e di studiosi ha fatto capolino la riproduzione di una immagine rappresentante un volto maschile con barba e baffi e capelli mossi. E' stato subito riconosciuto, correttamente, come una replica dell'autoritratto del Caravaggesco Simon Vouet

“Con l’intento che venga esposta nella sede dell’assessorato alla Cultura, a Palazzo Weigert, l’artista Alessandro Follo di Avellino ha donato la sua opera raffigurante il ritratto di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio. Il quadro, esposto alla Mostra “Caravaggio. I ritratti dell’anima”, allestita durante il Convegno “Caravaggio e i Caravaggeschi a Messina”.

Con questo comunicato stampa il Comune ha annunciato qualche giorno fa la copia donata dall'artista contentemporanea, tramite l'esperto del sindaco per l'arte contemporanea Alex Caminiti. Il momento immortalato anche con una foto tra Caminiti e l'assessore alla Cultura Enzo Caruso.

Ma la fotografia del quadro che campeggia alle spalle non raffigura Caravaggio ma Simon Vouet, pittore e disegnatore francese.

"Ieri mattina - è la segnalazione a Messinatoday - in un gruppo facebook di appassionati d'arte e di studiosi ha fatto capolino la riproduzione di una immagine rappresentante un volto maschile con barba e baffi e capelli mossi. E' stato subito riconosciuto, correttamente, come una replica dell'autoritratto del Caravaggesco Simon Vouet, conservata presso i Musei di Belle arti di Lione. Lo stupore che ha fatto seguito, fra molti membri del gruppo - me compreso - è stato grande, visto che siamo stati informati che quella fotografia fosse la riproduzione di un'opera d'arte realizzata da un contemporaneo e ricevuta dal comune di Messina come un ritratto di Caravaggio. Ci siamo chiesti in molti come sia stato possibile l'equivoco e non sia stato rilevato in precedenza, considerando che l'opera fosse stata esposta in una mostra tenutasi in occasione di un convegno - parrebbe - storico artistico. Nulla da obiettare sulla qualità dell'opera, ma il soggetto raffigurato, non è senza dubbio il Merisi".

Conferma il disguido l'esperto del sindaco Alex Caminiti: "Non c'è dubbio che quello non è Caravaggio. L'equivoco nasce dal fatto che il comunicato stampa dà come avvenuta la consegna mentre in realtà l'opera è ancora in viaggio. Nella nota è scritto consegnato e non consegnerà. Un disguido alla quale abbiamo già posto rimedio. Quando arriverà il quadro annunciato non mancheremo di mostrarlo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quel ritratto di Caravaggio non è di Caravaggio, Caminiti: "Un disguido sulla tempistica, l'opera ancora in viaggio"

MessinaToday è in caricamento