rotate-mobile
Cronaca Milazzo

Immatricolano lo yacht all'estero ma “dimenticano” di dichiararlo al Fisco: 21 persone denunciate

I provvedimenti della Guardia di Finanza di Milazzo, nell’ambito dell’operazione “Shadow Yachting”: 18 le imbarcazioni individuate per un valore che si aggira sui 5 milioni di euro

Sono proprietari di imbarcazioni da diporto immatricolate in registri esteri ma non le dichiarano al fisco. Le Fiamme Gialle della Sezione Operativa Navale di Milazzo, nell’ambito dell’operazione “Shadow Yachting”, hanno individuato 18 imbarcazioni da diporto battenti bandiera estera (principalmente Belgio, Francia, Polonia e Regno Unito) di proprietà di cittadini italiani che hanno omesso la prevista compilazione del quadro RW della dichiarazione dei redditi.

Attraverso la trasversale opera di controllo economico del territorio, unita all’uso delle banche dati in dotazione al Corpo, i militari sono riusciti a monitorare, nei primi due mesi del 2023, numerose unità navali da diporto che ormeggiano o sono transitate tra le Isole Eolie e il versante occidentale del litorale messinese, scoprendo molteplici rapporti di disponibilità di imbarcazioni caratterizzati da elevato rischio fiscale che saranno oggetto di specifici approfondimenti.

L’operazione “Shadow Yachting” ha consentito anche la contestazione di violazioni di norme del Codice della Nautica da Diporto nei confronti di proprietari di n.7 catamarani battenti bandiera estera, che sono stati stabilmente adibiti ad utilizzo commerciale nel territorio nazionale in assenza delle previste comunicazioni. Al termine dell’operazione condotta, sono state segnalate 21 persone fisiche e 16 soggetti economici, per un valore complessivo delle imbarcazioni che si aggira sui 5 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immatricolano lo yacht all'estero ma “dimenticano” di dichiararlo al Fisco: 21 persone denunciate

MessinaToday è in caricamento