Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Torre Faro sotto choc, muore in un'immersione l'ex consigliere Giuseppe Sanò

Recuperato nel pomeriggio dalla Guardia Costiera il corpo del 42enne che amava la pesca subacquea. Nelle ultime settimane si era battuto per i disoccupati dei villaggi rivieraschi

E' morto nel suo mare, a Torre Faro. Messina va a dormire scossa per la morte dell'ex consigliere della Sesta circoscrizione Giuseppe Sanò molto conosciuto tra i villaggi rivieraschi della zona nord. Il corpo galleggiante del 42enne è stato recuperato dalla Guardia Costiera nel pomeriggio di oggi. Un malore durante l'immersione (la passione per la pesca subacquea era uno dei suoi punti fermi accanto alla poltica e alla cucina) la probabile causa del decesso anche se la Capitaneria di Porto ha aperto un'indagine per stabilire con certezza cosa sia successo. Sanò era stato candidato con +Europa alle ultime elezioni Europee. Nelle ultime settimane si era battuto per consentire ai disoccupati di Ganzirri e Torre Faro di poter andare a pesca per sfamare le famiglie nonostante le restrizioni dell'emergenza Covid. Questo è quanto ci aveva scritto mercoledì scorso quando chiedevamo notizie della sua iniziativa accanto ai disoccupati: "Sono tornati a pescare, la situazione è ottima, io sono andato lunedì pomeriggio ma non ho preso niente". Questa l'ultima lettera scritta alla Regione per sollecitare una deroga alla pesca. 

Disoccupati di Torre Faro e Ganzirri, Sanò scrive al presidente Musumeci 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre Faro sotto choc, muore in un'immersione l'ex consigliere Giuseppe Sanò

MessinaToday è in caricamento