rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca

Nodo piscine e campi da gioco, il Consiglio vuole vederci chiaro: "Dedicare una seduta al tema"

Il focus sulle vasche della "Cappuccini" ancora chiuse nonostante la fine del contenzioso, ma neanche la "Campagna" è al 100%. La volontà di 13 consiglieri di approfondire il tema legato anche alle gestione dello stadio

Impianti sportivi all'anno zero o quasi. Anno nuovo e problematiche vecchie per le principali strutture sportive cittadine, a partire dalle piscine "Cappuccini" e "Graziella Campagna". La prima, in attesa che l'Università ne prenda la gestione, è ancora offlimits nonostante la fine del contenzioso tra Comune e Asd Waterpolo. La seconda è operativa ma al momento non pienamente fruibile per lavori di eliminazione delle barriere architettoniche. Alla tanta carne al fuoco si aggiunge anche la questione stadio "Franco Scoglio" e il relativo bando di affidamento caduto nel dimenticatoio dopo il no di Palazzo Zanca all'Fc Messina, club ormai fallito.

Su questi argomenti accende i riflettori anche il consiglio comunale. Tredici consiglieri hanno infatti chiesto di organizzare una seduta specifica invitando l'amministrazione comunale. “Sono numerose le doglianze relative all’argomento in oggetto - sottoposte anche all’attenzione della competente commissione consiliare - che meritano, ad avviso di tutti noi consiglieri richiedenti, di essere trattate dinnanzi all’intero civico consesso alla presenza delle Istituzioni e dei cittadini messinesi interessati per una discussione proficua e costruttiva. Andrà certamente approfondita la questione relativa agli impianti natatori cittadini, con particolare attenzione alla piscina Cappuccini ormai chiusa da mesi nonostante l’esito favorevole al Comune di Messina nel contenzioso contro la
Asd Waterpolo Messina sia arrivato addirittura il 12.11.2022 ed alla oiscina “Graziella Campagna” che risulta essere attualmente inutilizzabile dai portatori di handicap. Da non sottovalutare anche l’annosa questione relativa tanto al bando di affidamento dello stadio “Franco Scoglio” (dopo il naufragio dell’ultima procedura ad evidenza pubblica) quanto alle procedure di affidamento dei piccoli e medi impianti sportivi cittadini alle associazioni sportive. In definitiva, lo scopo del consiglio comunale convocando è quello di conoscere ed approfondire i progetti, le proposte e
la “visione” che l’amministrazione comunale ha intenzione di offrire alla cittadinanza messinese con riferimento ad una tematica molto spesso sottovalutata e che potrebbe offrire importanti prospettive di sviluppo ed economia”.

I firmatari della richiesta sono i consiglieri Comunali Dario Carbone, Libero Gioveni e Pasquale Currò di “Fratelli d’Italia”, Giandomenico La Fauci, Ugo Zante e Federica Vaccarino di “Ora Sicilia”, Felice Calabrò e Antonella Russo del “Partito Democratico”, Giuseppe Villari e Amalia Centofanti di “Prima l’Italia”, Giovanni Caruso di “De Domenico Sindaco”, Mirko Cantello e Rosaria D’Arrigo del “Gruppo Misto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nodo piscine e campi da gioco, il Consiglio vuole vederci chiaro: "Dedicare una seduta al tema"

MessinaToday è in caricamento