rotate-mobile
Cronaca

Nuovo spazio Margherita, la resilienza che passa dai murales: così l'inaugurazione

La cerimonia nello spazio antistante all'Asp grazie al progetto dal Club Service Lions Messina Ionio presieduto da Giuseppe Ruggeri. Un segnala di speranze per le periferie

Si inaugura oggi alle 12  il nuovo "Spazio Margherita", progetto promosso dal Club Service Lions Messina Ionio presieduto da Giuseppe Ruggeri, con l’Asp e l’amministrazione comunale che ha permesso la riqualificazione, o meglio “rigenerazione”, dell'area antistante all’ingresso di alcuni ambulatori e uffici della locale Azienda Sanitaria.

Un piccolo perimetro compreso tra il parcheggio destinato all’utenza e l’accesso allo stabile, dove erano prima allocati alcuni reparti dell’ex-presidio ospedaliero “Margherita” e che aveva accumulato, negli anni, un notevole grado di abbandono. 

Nuovo Spazio Margherita, arte e condivisione: così rivive la periferia

L’idea è stata di adornare con alcuni murales una parte del muro di recinzione del parcheggio – di proprietà dell’ASP – e di piantumare e abbellire le aiuole laterali della breve rampa di scala collegante l’ex-padiglione ospedaliero con la salita, a ridosso del Museo Regionale, che mette in comunicazione il viale Libertà con il viale Annunziata.
Il coordinamento del progetto figurativo è stato affidato al Liceo Artistico “Basile” e si è ispirato a temi “pregnanti” dell’identità cittadina, con particolare riferimento al quartiere dell’Annunziata – Maria Costa e le sue “Case Basse”, Antonello da Messina, la Vergine Patrona, il rito della caccia al pescespada.

VIDEO | Street art e rigenerazione, l'Annunziata diventa luogo da favola: i murales del mito e della sacralità

Il risultato di notevole impatto visivo ed emozionale per la scelta dei colori dominanti – l’azzurro e l’oro che richiamano lo splendore dello Stretto – e per la forte caratterizzazione delle figure assunte a simbolo della storia millenaria di Messina. Sarà oggi protagonista all'inaugurazione con la presenza del sindaco di Messina Federico Basile, il commissario straordinario dell'Asp Domenico Sindoni, il presidente della Quinta circoscrizione Raffaele Verso, la dirigente del liceo artistico Basile, Caterina Celesti ed il coordinatore del progetto artistico Guglielmo Bambino e Mary Interdonato, il presidente di MessinaServizi che si è fatto carico non solo dell'abbellimento e della piantumazione delle aiuole ma anche della completa scerbatura in tutta la zona.

Un piccolo perimetro di colore e storia già in buona parte recuperato a cui fanno sfondo i palazzoni dell’edilizia moderna ma anche le verdi colline peloritane che lo addolciscono. Da rimuovere resta adesso l’ultima traccia del degrado, l’orrenda "superfetazione" che da anni ormai occupa abusivamente il parcheggio dell’ASP Messina. L'occasione giusta potrebbe arrivare magari sulla scia di questo tentativo di riqualificazione che vuole essere un segnale di resilienza. Un segnale di speranza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo spazio Margherita, la resilienza che passa dai murales: così l'inaugurazione

MessinaToday è in caricamento