rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca

Il primo tram ristrutturato non è ancora in linea, serve l'ok dell'Ustif: attacco dei sindacati "Prima la propaganda"

Fllt Cgil e Uiltrasporti mettono sotto accusa l'inaugurazione a piazza Cairoli poco prima delle festività natalizie perché il mezzo non è in servizio. La replica di Campagna: "Mi stupisco che non si conoscano le procedure"

"Prima la propaganda e poi (forse) il servizio": così commentano Filt Cgil e Uiltrasporti i ritardi nella messa in servizio della prima vettura tranviaria ristrutturata e mostrata ai cittadini dal presidente di Atm Spa Pippo Campagna e dal sindaco De Luca. "Si è inaugurata in fretta e furia, facendola tornare da Napoli in tempo per le feste,  una vettura che evidentemente presenta ancora  problemi tecnici e che per quanto ci risulta, dopo l’inaugurazione, ha richiesto ulteriori  manutenzioni in officina di Atm, dove ancora si trova - scrivono le due organizzazioni sindacali - continuano infatti ad esserci solo 4 vetture tranviarie in servizio e a disposizione dei messinesi che magari si erano illusi di poter godere nelle festività della “nuova” vettura 12T fresca dei cantieri napoletani in tutto il suo splendore. Ma la vettura 12T non è stata in linea in queste settimane, né impiegata per sostituzioni di altre vetture.

La Filt Cgil e la Uiltrasporti hanno chiesto ad Atm Spa quali guasti presenti e quali erano gli interventi da capitolato d’appalto, che erano previsti, siano stati effettuati nei cantieri napoletani  dalla ditta incaricata e cosa, nonostante l’inaugurazione, impedisce alla vettura di essere impiegata e perché necessita di ulteriori manutenzioni in loco. "Da quel giorno la vettura 12T - continuano - non ha svolto un solo minuto di servizio, pertanto con ogni probabilità  si è voluto organizzare la cerimonia anticipando l’effettiva funzionalità del mezzo a uso e consumo della solita propaganda pre elettorale e per giunta nell’occasione è stato parzializzato il servizio tranviario con disagi all’utenza nella mattinata della antivigilia di Natale".

La replica di Campagna: "Mi stupisco ancora una volta di come Filt Cgil e Uiltrasporti non conoscano le procedure, la nuova vettura è stata mostrata alla città per fine lavori ma non è stata messa in servizio perché dopo i nostri controlli interni per il collaudo necessita dell'ok dell'Ustif (l'ufficio del ministero ai Trasporti che effettua i collaudi) che sarà a Messina nei prossimi giorni causa anche la concomitanza delle festività natalizie, non abbiamo detto che avremmo messo subito in linea la vettura ma che erano stati completati gli interventi di ristrutturazione e infatti il mezzo era stato trasportato dal carrosoccorso; forse qualcuno ha nostalgia della vecchia Atm in cui si cogestiva un servizio che ha prodotto debiti all'azienda e poca qualità". Campagna segnala che la messa in servizio del tram ristrutturato è questione di giorni appena saranno completate le verifiche burocratiche e tecniche. In corso nelle ore notturne le verifiche a opera dell'azienda trasporti. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il primo tram ristrutturato non è ancora in linea, serve l'ok dell'Ustif: attacco dei sindacati "Prima la propaganda"

MessinaToday è in caricamento