Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Auto in fiamme in galleria, il Cas: "La sicurezza dell'A20 non c'entra, niente pedaggio per chi è rimasto in fila"

Il Consorzio Autostrade Siciliane interviene dopo il rogo di una Mercedes all'interno della Telegrafo

La normalità è tornata da poche ore lungo il tratto Rometta-Messina dell'autostrada A20. Dalle 11 di questa mattina e fino al primissimo pomeriggio, centinaia di conducenti sono rimasti bloccati dentro e fuori la galleria Telegrafo a causa dell'incendio di un'autovettura. Scene di panico tra gli automobilisti quando il fumo è fuoriuscito dal tunnel mentre a fatica polizia stradale e vigili del fuoco cercavano di farsi largo tra i veicoli rimasti fermi sulla carreggiata.

Sulla vicenda interviene adesso il Consorzio Autostrade Siciliane sottolineando la straordinarietà dell'evento, non riconducibile ai presunti problemi di insicurezza dell'arteria. 

In merito al fenomeno di autocombustione della vettura Mercedes 200 che transitava stamane all’interno della galleria Telegrafo dell’autostrada A20 Messina-Palermo, Autostrade Siciliane fa sapere che l’incidente è scaturito da condizioni autonome del mezzo e nulla ha a che vedere con presunte condizioni di insicurezza autostradale. Il Centro Radio di Autostrade Siciliane ha monitorato da subito l’episodio allertando tempestivamente le squadre di soccorso stradale e di antincendio (incrementate a 14 unità da quest’anno) che hanno agito tempestivamente di concerto con la Polizia Stradale. Attivati i ventilatori presenti nella galleria, il flusso viario è stato governato liberando le corsie intasate, disponendo l'uscita obbligatoria allo svincolo Rometta (in direzione Messina) e aprendo tutti i caselli al passaggio (esentando gli automobilisti dal pagamento del pedaggio). Il traffico è tornato regolare alle ore 14.30. 

L’amministrazione di Autostrade Siciliane, pur rammaricandosi per i disagi sofferti dall’utenza, ringrazia tutti gli uomini delle squadre di sicurezza stradale che hanno scongiurato conseguenze peggiori grazie all’impegno profuso.

Di tutt'altro avviso i sindacati. "L'incidente, con un'auto in fiamme nella galleria Telegrafo, ha palesato per intero rischi e disagi a cui stanno andando incontro da troppo tempo gli utenti dell'autostrada siciliana nella provincia tirrenica di Messina   e impongono una seria riflessione su quali interventi porre in essere per il proseguo dei lavori sul viadotto ritiro e le scelte del Consorzio Autostrade Siciliane". Questa la dichiarazione delle segreterie provinciali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti Messina. "Più volte abbiamo evidenziato, ed anche denunciato, disagi e rischi legati alla sicurezza delle nostre autostrade, anche alla luce del protrarsi dei lavori sul viadotto Ritiro e le problematiche di variabilità nella tratta da Villafranca a Messina con la contestuale inagibilità delle rampe Giostra - Annunziata. Non vogliamo fare allarmismi ne essere le cassandre di turno - continuano i sindacati - ma pensiamo  al recente annuncio  da parte del Cas che intenderebbe dai prossimi mesi  limitare per tutta la tratta da Giostra a Villafranca la circolazione ad una sola corsia in entrambi i sensi di marcia e invitiamo a riflettere su cosa potrebbe accadere se l'incidente odierno si ripetesse in quelle circostanze. Le nostre autostrade, abbandonate al degrado da anni - concludono i sindacati -  hanno necessità di grandi manutenzioni infrastrutturali ma occorre innanzitutto programmare interventi mirati e conciliare sempre cantieri e sicurezza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto in fiamme in galleria, il Cas: "La sicurezza dell'A20 non c'entra, niente pedaggio per chi è rimasto in fila"

MessinaToday è in caricamento