Incendi

Gli incendi non danno tregua, brucia anche San Michele e Salice

Almeno sei i fronti su cui sono impegnati uomini e mezzi di vigili del fuoco e forestale. Oltre Camaro, devastata dalle fiamme, roghi anche a San Jachiddu e Bordonaro

Gli incendi non danno tregua. Il forte vento e le alte temperature di oggi, sin dalle prime ore della mattina, non hanno aiutato le squadre dei vigili del fuoco, la forestale e la protezione civile impegnate nel domare i roghi che da ieri devastano la collina di Camaro e altre zone della provincia.

Almeno sei i fronti su cui sono impegnati uomini e mezzi. Oltre Camaro, devastata dalle fiamme, brucia anche a Bordonaro. 

Ma dalle 13 tengono in ansia altri incendi che si sono sviluppato al Salice, a San Jachiddu e San Michele. Le colonne di fumo hanno ammorbato l'aria fino al viale Giostra. In azione, oltre i vigili del fuoco anche gli uomini della forestale con gli elicotteri.

La Protezione civile regionale ha diffuso un bollettino di allerta per rischio incendi e ondata di calore per domani. La città con il rischio più elevato di ondate di calore è Palermo. Per quanto riguarda gli incendi la pericolosità è definita alta per Caltanissetta, Catania, Enna, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani, e media per Agrigento e Messina. L'alta pressione africana è in fase di intensificazione e ci attende quindi l’ennesima ondata di caldo, con punte anche oltre i 40 gradi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli incendi non danno tregua, brucia anche San Michele e Salice

MessinaToday è in caricamento