menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La morte del piccolo Gioele, trovati altri frammenti ossei: "Non si sa se sono umani o resti animali"

Verranno adesso analizzati dagli esperti che in questi giorni stanno esaminando quel che resta del bambino. Oggi il procuratore Cavallo conferirà gli incarichi per nuovi accertamenti sull'incidente e tablet

Sono stati trovati altri frammenti ossei nei boschi di Caronia nei pressi della zona in cui sono stati trovati i resti del piccolo Gioele. "Non si sa se sono ossa umane o resti animali", spiegano fonti investigative all'Adnkronos. I resti ritrovati verranno adesso analizzati dagli esperti che in questi giorni stanno esaminando i resti del bambino di 4 anni.

Proprio ieri l'avvocato Antonio Cozza, uno dei legali della famiglia dei genitori di Viviana Parisi, ha incontrato il procuratore capo di Patti Angelo Vittorio Cavallo, che coordina l'inchiesta per omicidio e sequestro di persona. Il magistrato è in attesa dei risultati degli accertamenti irripetibili che sono stati eseguiti alla facoltà di geologia di Messina da parte della geologia forense Roberta Somma, sotto la supervisione dei medici legali della Procura, Daniela Sapienza ed Elvira Ventura sul cranio del piccolo Gioele.

Il procuratore che indaga sulla morte di Viviana Parisi e del piccolo Gioele, disporrà tra questa mattina e domani nuovi accertamenti irripetibili conferendo l'incarico a dei consulenti sull'incidente stradale dello scorso 3 agosto sulla Messina-Palermo e altri accertamenti sui dati contenuti nel telefono cellulare e sul tablet della Deejay di 43 anni. Il pm nominerà come periti Santi Mangano e Roberto Della Rovere sull'incidente, mentre Antonio Consalvi per indagare sui contenuti del cellulare. I legali della famiglia potranno nominare periti di parte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento