menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operaio caduto ai Cantieri Palumbo resta gravissimo, è paralizzato dal collo in giù

La diagnosi dopo l'intervento al Policlinico documenta che il trauma ha fatto perdere l'uso degli arti

Restano stazionari ma gravissime le condizioni dell’operaio caduto ai Cantieri Palumbo.  L’uomo è ricoverato nel reparto di rianimazione del Policlinico di Messina, dove una impietosa diagnosi ha certificato che resterà tetraplegico, completamente paralizzato dal collo in giù.

L’operaio, di origini rumene, 43 anni, impiegato di una ditta esterna, era stato trovato dai soccorritori del 118 la mattina del 15 febbraio riverso a terra su una piastra del bacino di carenaggio.  Nella stessa giornata era stato sottoposto a intervento chirurgico dai medici dell'Unità operativa di Neurochirurgia del Policlinico. Le sue condizioni era apparse subito gravissime a causa di una lussazione cervicale.

Le prime indagini hanno escluso che si sia trattato di un incidente sul lavoro perché l’uomo – che dormiva nel mezzo navale fermo in cantiere per riparazioni -  era in abiti civili e la caduta è avvenuta all’alba quando le attività erano ancora ferme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento