Incidenti stradali

Il dottore Di Pasquale morto ieri nell'incidente stradale, chiuso per lutto il centro di malattie dermatologiche

Visite dell'Asp rinviate al Dermoceltico per la tragedia che ieri ha stroncato la vita i tre messinesi. Il ricordo dei colleghi

Si erano presentati stamattina per le visite programmate all’Asp ma all’ex Dermoceltico, dove si svolgono consulti e accertamenti di dermatologia e malattie sessuali trasmissibili, è lutto.

Le visite da oggi sono rinviate a data da destinarsi. Lo ha comunicato commosso il personale in servizio stamattina all’ambulatorio di cui era dirigente medico Nunzio Mauro Dipasquale, morto tragicamente nell'incidente di ieri pomeriggio con la mamma 90enne Lucia Giudice e l'amica Silvana Sciarrone.

“Una persona corretta, precisa, sempre ligia al dovere, sempre al fianco dei pazienti”, ricordano oggi i colleghi. Nunzio Di Pasquale lavorava nella struttura dal 1990, era un punto di riferimento da anni per tutti quelli che si rivolgono all’Asp per questo tipo di patologie.

Ha lasciato sgomenti la tragedia consumatasi ieri lungo la cosiddetta ragusana, la statale 194.  Sembra che il dottore Di Pasquale fosse andato fuori messina per motivi familiari, tanto che aveva portato con sé l'anziana mamma e l’amica Silvana Sciarrone era con loro anche per aiutarlo come spesso accadeva per non lasciare da sola la sua mamma novantenne neanche per un momento.

Tutti e tre hanno trovato la morte nello scontro con un tir che trasportava animali. Non si contano oggi i messagi di cordoglio anche per Silvana Sciarrone, “dolce collega” per tutti quelli che lavoravano alla MessinaSocialcity.

Sull'incidente anche una nota di Assostampa Siracusa che ieri ha stigmatizzato il divieto posto da un militare a due cronisti che volevano documentare quanto accaduto.

“Il diritto di cronaca, responsabile e necessario per la comunità, va sempre garantito”, è la presa di posizione di Assostampa Siracusa. Un miltare ha infatti vietato a due giornalisti giunti sul posto di avvicinarsi – pena la denuncia - aggiungendo che il magistrato di turno, il dottore Pagano, aveva vietato anche di fotografare i veicoli coinvolti nell’incidente.

“Tutto questo –si legge in una nota di Assostampa - è avvenuto abbondantemente dopo all’arrivo di ben sette fotografie, inviate, alle ore 17,53, dai Vigili del Fuoco intervenuti, alle mail di tutte le redazioni giornalistiche. I colleghi, correttamente e deontologicamente responsabili, hanno oscurato la targa ben visibile dell’autovettura coinvolta”.

Assostampa Siracusa ritiene intollerabile questo atteggiamento che, nella fattispecie, ha coinvolto i colleghi Salvatore Di Salvo e Nello La Fata, giunti sul posto per documentare – e poter così raccontare meglio sulle rispettive testate – quanto accaduto.

La segreteria provinciale di Assostampa Siracusa comunica anche che si attiverà subito per una serie di incontri ormai non più procrastinabili con il nuovo Procuratore e i vertici delle forze dell’ordine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dottore Di Pasquale morto ieri nell'incidente stradale, chiuso per lutto il centro di malattie dermatologiche

MessinaToday è in caricamento