rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Incidenti stradali Milazzo

Investita da un'auto resta 50 minuti sull'asfalto aspettando i soccorsi: "C'erano 5 ambulanze bloccate a Milazzo"

Per il responsabile del 118 i mezzi erano fermi al Fogliani e non potevano "sbarellare". Le proteste per le carenze del pronto soccorso presto in consiglio comunale

Investita da un’automobile resta a terra per cinquanta minuti prima di essere soccorsa da una ambulanza del 118. E’ accaduto a Milazzo, all’angolo tra Via Risorgimento e via Madonna del Lume, a una ragazza di 29 anni che oggi, intorno alle 13, è stata colpita da una Peugeout 207 guidata da un giovane. Le sue condizioni sembrano non destano preoccupazione ma quasi un’ora di attesa per i soccorsi hanno riacceso le polemiche sul servizio di emergenza urgenza. Sul posto una pattuglia della polizia Locale che ha fatto i rilievi e atteso i soccorsi con la ragazza.

Secondo una prima ricostruzione, l’ambulanza è dovuta arrivata da Patti perché non erano disponibili quella a disposizione all’ospedale Fogliani.

“Purtroppo è accaduto che cinque ambulanze erano ferme all’ospedale di Milazzo e non potevano sbarellare – spiega il responsabile del 118 Domenico Runci – non è stato un problema del 118 ma dei ritardi al pronto soccorso del Fogliani che non hanno consentito di sbarellare ben cinque mezzi. Giunta sul posto la prima ambulanza medicalizzata, che arrivava da Patti, la signora ha comunque ha rifiutato l’intervento”.

Le emergenze e le carenze del pronto soccorso di Milazzo sono state in questi mesi oggetto di numerose interrogazioni e saranno affrontate in consiglio comunale il prossimo 10 ottobre con l’intervento del commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Messina, Bernardo Alagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investita da un'auto resta 50 minuti sull'asfalto aspettando i soccorsi: "C'erano 5 ambulanze bloccate a Milazzo"

MessinaToday è in caricamento