Lunedì, 15 Luglio 2024
Incidenti stradali

La morte di Luciano Galletta, a processo tutti gli operai del cantiere di Messina Servizi

A giudizio coloro che erano presenti in via Catania la notte dell'incidente. Gli imputati dovranno comparire davanti al giudice per l'udienza del 3 luglio 2025. Sei anni dopo la tragedia

Andranno a processo tutti gli operai della Messina Servizi presenti la sera dell'incidente che è costato la vita a Luciano Galletta, il 28enne morto la notte del 9 ottobre del 2019 in via Catania dopo essersi schiantato con lo scooter contro la parte posteriore di un mezzo della municipalizzata.

Il processo per il responsabile del cantiere è già aperto, mentre per gli altri operai a lavoro quella sera nella piazzola spartitraffico, il giudice non si era ancora pronunciato. La procura aveva chiesto l'archiviazione ma la famiglia - tramite il proprio legale Rosy Spitale - si era opposta chiedendo ulteriori accertamenti e l'imputazione.

Oggi l'udienza preliminare davanti al giudice Eugenio Fiorentino che ha rinviato a giudizio 5 operai.

Secondo l'accusa il camioncino della società - rappresentata in giudizio dall'avvocato Carmelo Vinci -  che lavorava difronte al Gran Camposanto non era ben segnalato e mancava anche l'opportuna segnaletica. I lavori dunque potevano non essere visibili di notte al giovane che aveva terminato il turno di consegna pizze a domicilio e stava facendo rientro a casa quando si è scontrato violentemente col mezzo della Messina Servizi Bene Comune.

Impegnati nelle difese gli avvocati Caroè, Luccisano, Torre e Bongiorno.

Per la compagnia di assicurazioni è impegnato nella difesa l'avvocato Pierfranco Manaò.

Gli imputati dovranno comparire davanti al giudice per l'udienza del 3 luglio 2025. Sei anni dopo il tragico incidente dovranno rispondere del reato di omicidio colposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La morte di Luciano Galletta, a processo tutti gli operai del cantiere di Messina Servizi
MessinaToday è in caricamento