Venerdì, 22 Ottobre 2021
Incidenti stradali

Incidente mortale a Cagliari, torna a casa la salma del diciannovenne Davide Luna

Nessuna autopsia sul corpo della giovane vittima raggiunta dagli zii che lo riporteranno a Messina domani. Ancora in corso le indagini sul sinistro ma secondo i carabinieri di Sant’Avendrace non ci sono segni di altri mezzi né prima né dopo l’impatto

Nessuna autopsia sul corpo del diciannovenne messinese tragicamente morto in un incidente stradale a Cagliari dove si trovava in vacanza per festeggiare la maturità insieme ad altri amici.

La salma di Davide Luna è stata già restituita agli zii perché i genitori non ce l’hanno fatta a partire: la madre, distrutta dal dolore, è rimasta nella sua abitazione di Messina confortata dal marito Giuseppe e dall’affetto dei tanti compagni di classe della VC Turismo dello Jaci che ieri si sono riuniti in preghiera.

La salma partirà domani dalla Sardegna, non appena saranno espletate tutte le formalità di rito. I compagni di scuola, che ieri si sono promessi di non lasciarsi mai e di tenere sempre vivo il ricordo di Davide, stanno preparando una iniziativa per il funerale. La dirigente scolastica dello Jaci, Maria Rosaria Sgrò ha autorizzato i ragazzi a rappresentare l'istituto portando ai funerali lanche lo stendardo. Sarà presente anche la professoressa Rosamaria Trischitta che li ha accompagnati nel loro percorso scolastico.

Proprio dall’insegnante di discipline turistiche, il commovente ricordo di un giovane con cui aveva un rapporto speciale. Era stata lei stessa a consigliarli l’iscrizione allo Jaci dove si era perfettamente integrato e si era fatto voler bene da tutti.  “Un ragazzo d’oro – racconta la prof – prima di lui entrava il sorriso. Aveva perso un anno di studi perché aveva scelto un indirizzo sbagliato. Allo Jaci invece aveva trovato la sua strada. Faceva parte del gruppo host and hostess proprio per la sua capacità comunicativa e la sua prestanza fisica. Bello come il sole, studioso, educato ed affettuoso. Non dimenticherò mai i suoi abbracci e le sue parole amorevoli. Non dimenticherò mai quando un giorno eravamo in difficoltà perchè non trovavamo nessuno disponibile per un servizio di hostess. Non spettava a lui, perchè si faceva a turno, ma si è messo a disposizione nonostante un precedente impegno importante a cui ha rinunciato perchè la scuola non demeritasse. Non posso neanche lontanamente pensare al dolore della famiglia così duramente segnata”. Davide Luna aveva infatti perso il fratello undici anni fa. 

Intanto proseguono le indagini per accertare la dinamica dell’incidente avvenuto nella notte tra lunedì e martedì. Non è ancora chiaro infatti cosa ha fatto perdere il controllo della moto, un Piaggio Liberty 125 posto ora sotto sequestro. Secondo le indagini dei carabinieri di Sant’Avendrace non ci sono segni di altri mezzi né prima né dopo l’impatto. Solo la testimonianza del ventenne che viaggiava con Davide, F.F., potrà a questo punto dare ulteriori elementi. Ieri non è stato possibile parlare con il ragazzo ancora in prognosi riservata e in condizioni critiche all’ospedale SS. Trinità di Cagliari, dove ha subito un delicato intervento chirurgico. I medici non sciolgono la riserva ma sono comunque ottimisti sul decorso post operazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale a Cagliari, torna a casa la salma del diciannovenne Davide Luna

MessinaToday è in caricamento