rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Incidenti stradali Spadafora

Angelo morto in un incidente in scooter, lutto cittadino in due comuni: "Non doveva finire così"

Spadafora e Saponara piangono per la morte del giovane rimasto sull'asfalto dopo l'impatto con una Fiat Punto

"Innamorato della vita, sempre col sorriso, un ragazzo che si faceva voler bene da tutti. La notizia della morte di Angelo mi addolora profondamente, siamo veramente rammaricati e senza parole, queste tragedie non dovrebbero mai accadere".

E' il sindaco di Spadafora, Tania Venuto, che dà voce allo sconforto di un intero comune per la giovane vita spezzata ieri sera all'incrocio tra la via Kennedy e la via Sciascia, una strada centrale di Saponara, dove si è consumata la tragedia.

Ventitrè anni da compiere e il sogno di diventare informatico, Angelo Cannuni, per causa ancora in via di accertamento da parte dei carabinieri, si è scontrato ed è stato ucciso da una Fiat Punto mentre era in sella al suo scooter. Alla guida una giovane donna che - secondo le prime ricostruzioni - nel tentativo di scansarlo è finita nella corsia opposta coinvolgendo nell'impatto una Audi guidata da un farmacista. Non c'è stato scampo per Angelo Cannuni che ha fatto un volo di circa cinque metri schiantandosi in un giardino sottostante la carreggiata. Inutili i soccorsi mentre la donna alla guida della Punto è stata trasportata al Pronto soccorso dell’ospedale Fogliani di Milazzo in stato di choc. Disposta l'autopsia per la giovane vittima.

Sulla dinamica sono in corso le indagini, sono stati eseguiti i rilievi del caso da parte delle autorità competenti e sentiti già alcuni testimoni ma non si potrà contare anche sull'aiuto di telecamere di videosorveglianza, a quanto pare non presenti nella zona.

Tantissimi i messaggi di condoglianze e di vicinanza che stanno arrivando in queste ore alla famiglia, molto conosciuta e stimata, per la terribile e prematura perdita così come nella bacheca facebook del ragazzo tanti i post di amici e parenti. E c'è anche chi lancia un appello a verificare le condizioni di sicurezza della strada ("abbiamo bisogno di strade più sicure, non si può più andare avanti così").

Anche il Comune di Saponara è pronto a proclamare il lutto cittadino. "La mamma del ragazzo è originaria di Saponara - spiega il sindaco Peppuccio Merlino -  il giovane aveva tanti amici a Saponara, era sempre da queste parti, qui ci sono ancora tanti suoi parenti. Il loro lutto oggi è anche il nostro. Non doveva finire così".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Angelo morto in un incidente in scooter, lutto cittadino in due comuni: "Non doveva finire così"

MessinaToday è in caricamento