Affonda lo yatch, brutta disavventura al largo di Lipari per otto turisti romani

Sono riusciti a dare l’allarme tramite il 1530, il numero nazionale per i soccorsi in mare. A recuperarli una motovedetta della Guardia costiera che li ha riportati nell’isola di Salina da dove erano partiti

Immagine di repertorio

Brutta disavventura per un gruppo di otto turisti romani affondati con lo yacht al largo di Lipari. L’autorità marittima ha avviato una indagine ma secondo una prima ricostruzione il gruppo avrebbe urtato contro una secca poco dopo le 12.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati i turisti stessi a dare l’allarme tramite il 1530, il numero nazionale per i soccorsi in mare. A recuperarli una motovedetta della Guardia costiera che li ha riportati nell’isola di Salina da dove erano partiti per fortuna illesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • Tragedia sfiorata in via Jaci, soccorso un uomo che ha tentato il suicidio

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: otto a Messina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento