Domenica, 1 Agosto 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Proteste per la morte di Floyd, Messina si mobilita contro il razzismo

L'incontro virtuale organizzato da un gruppo di studenti per confrontarsi e programmare in vista della manifestazione commemorativa del 7 giugno

Confrontarsi e prepararsi alla manifestazione commemorativa prevista per domenica 7 giugno. E' l'iniziativa di un gruppo di studenti universitari che chiamano a raccolta la cittadinanza e le associazioni di Messina invitandoli a partecipare alla riunione che si terrà domani, diovedì 4 giugno alle 16, attraverso la piattaforma di videocall Google Meet (link per la videocall meet.google.com/msv-onwd-bkp) con la consapevolezza che “Enough is enough”, si legge nell'invito.

Quando è troppo e troppo fa riferimento alla morte, il 25 maggio 2020 a Minneapolis, di George Floyd, cittadino afroamericano di 46 anni, padre di due figli, e disoccupato a seguito dell'emergenza del Covid19.

“Il video del suo assassinio, diventato subito virale - si legge nel comunicato - mostra per 8 minuti e 46 secondi il ginocchio di Derek Chauvin, Ufficiale del dipartimento di polizia di Minneapolis con già  18 precedenti denuncie a suo carico, sul collo di Floyd che, come si sente dire più volte dallo stesso, non riesce a respirare. L'omicidio si svolge sotto la completa indifferenza dell'agente Tou Thao. L'ingiustizia perpetratasi scatena inevitabilmente un effetto domino, in pochi giorni gli interi Stati Uniti si rivoltano nelle strade invocando una giustizia che sia tale ed autentica. La presidenza di Donald Trump si piazza lontana dalla tragedia umana e distante dall'affermare le vere responsabilità della vicenda: gli abusi razziali sono una  costante del sistema sociale americano, e non solo. Come comunità umana non possiamo tacere di fronte a tale abominio e sentiamo di affermare con forza il principio già condiviso dalla carta dell'indipendenza americana stessa, e mai realmente osservato, cioè che  “Noi riteniamo ovvia questa verità, che tutti gli uomini sono creati uguali” - continua la nota -  Questa è una occasione, anche per noi che osserviamo le proteste oltreoceano, per ridiscutere il valore della nostra umanità e per affrontare le piaghe sociali del razzismo e degli abusi di potere presenti anche in Italia”.

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Proteste per la morte di Floyd, Messina si mobilita contro il razzismo

MessinaToday è in caricamento