Infermiere morto nell’incidente stradale, Nursind: “Intitoliamogli la postazione Gazzi del 118”

La richiesta del sindacato ai vertici di Policlinico, Asp, Papardo e società che si occupa del servizio di emergenza urgenza. L'iniziativa in onore a Francesco Tedesco. “Un segno di vicinanza delle istituzioni a tutti gli operatori che quotidianamente rischiano la propria vita per salvare quella degli altri”

Francesco Tedesco

Intitolare la postazione del 118 Gazzi a Francesco Tedesco, l’infermiere morto lo scorso 26 maggio in un tragico incidente stradale.  La proposta arriva dal Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche che ha inviato nota formale ai vertici del Policlinico, dell’Asp, del Papardo e della società che si occupa del servizio di emergenza urgenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella proposta fatta dal segretario territoriale Ivan Alonge e dal direttivo Nursind Messina, il sindacato degli infermieri ricorda “la prematura scomparsa del nostro amico e collega Francesco "Ciccio" Tedesco, avvenuta giorno 26 maggio con un tragico incidente stradale in cui nemmeno la velocità nei soccorsi del 118 ha potuto salvargli la vita e lasciarlo all'affetto dei suoi cari e di tutti coloro che lo amavano. Francesco era un professionista preparato ed un uomo amato da tutti ed è per questo che chiediamo, ove possibile, il cambio di denominazione della postazione Gazzi in postazione 118 Francesco Tedesco. Intitolare la postazione a questo professionista esemplare è un segnale di vicinanza delle istituzioni a tutti gli operatori che quotidianamente rischiano la propria vita in situazioni emergenziali per salvare le vite di chi ha bisogno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blatte e scarafaggi tra panna e babà, chiusi una nota pasticceria e un laboratorio abusivo

  • Covid, l'ex tronista Munafò denuncia troppa superficialità a Milazzo: “Non toccate mio figlio”

  • Onda anomala travolge barca, quattro pescatori finiscono in mare

  • Coronavirus: un nuovo contagiato in Sicilia, sono 130 gli attuali positivi

  • Blocca una donna in auto e tenta di rapinarla, poi minaccia con un coltello il compagno

  • Incendio in abitazione sul Boccetta, residenti e vicini riescono a salvarsi

Torna su
MessinaToday è in caricamento