menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Inquinamento, nel Messinese depuratori fuori legge: scatta l'allarme

La denuncia della senatrice Barbara Floridia che chiede il commissariamento dell'impianto di Rometta. Probabili nuove sanzioni dall'Unione Europea

Resta critica la situazione che riguarda gli impianti di depurazione nel Messinese. Il nuovo allarme è della senatrice 5 Stelle Barbara Floridia che riaccende i riflettori sulla problematica e preannuncia nuove multe da parte dell'Unione Europea. "Nonostante l’emergenza Covid - ha detto Floridia -  il mio lavoro sul territorio a tal riguardo non si è mai fermato. Facendo parte della Commissione Ecomafie seguo, infatti, lo stato dei lavori dei depuratori commissariati della Sicilia orientale e ho avuto modo di monitorare e approfondire la grave situazione in cui versano molti depuratori nella provincia messinese".

Gravi carenze sono state riscontrate in particolare per l'impianto di Rometta. "Recentemente - ha spiegato l'esponente pentastellato -  ho effettuato un sopralluogo al depuratore di Rometta Marea, già in infrazione ma non commissariato, che registra una serie di criticità strutturali importanti e il Comune non ha le possibilità di mettere a regime questo impianto che, quindi, funziona male. Ho chiesto al sub commissario alla depurazione ingegnere Costanza di accompagnarmi durante il sopralluogo per avere immediatamente una valutazione tecnica. Appurata la gravità della situazione e avuta la disponibilità delle istituzioni locali, ho immediatamente iniziato una interlocuzione con il ministro dell’Ambiente Sergio Costa e con il Commissario Unico per la depurazione Maurizio Giugni, per provare a intervenire a livello nazionale.  La depurazione è uno dei temi più importanti per la nostra regione che, pur essendo circondata dal mare, presenta un quadro drammatico con l’80% degli impianti fuorilegge”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento