Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Ignora l'alt dei Carabinieri e si dà alla fuga: il folle inseguimento lungo 20 chilometri

A Santa Teresa i militari hanno intimato l'alt ad un Opel Corsa. Il conducente ha preferito fuggire ed è stato bloccato a Scaletta dopo una spericolata corsa lungo la statale 114

Si è conclusa dopo un inseguimento durato quasi venti chilometri la fuga di un 27enne di Acireale sfuggito all'alt dei carabinieri.

La scena, degna di un film, è iniziata a Santa Teresa di Riva intorno alle 14 di ieri pomeriggio. I militari, impegnati nel controllo del territorio, hanno intimato l'alt ad un' Opel Corsa che procedeva in modo irregolare lungo la statale 114. Il conducente ha dapprima rallentato per poi accelerare bruscamente superando la gazzella che gli si era accostata. 

Da qui è iniziato un lungo inseguimento attraverso i comuni di Furci, Roccalumera, Nizza di Sicilia, Alì Terme, Itala per poi concludersi a Scaletta Zanclea.

Dopo quasi venti chilometri di folle corsa, l'auto è stata infatti bloccata dai carabinieri della locale caserma. L'uomo alla guida ha quindi lasciato l'auto e si è scagliato contro i militari. 

Placati gli animi, il 27enne è stato identificato e condotto all'ospedale di Taormina per essere sottoposto a Tso viste le evidenti alterazioni psichiche manifestate. 

Per i carabinieri aggrediti solo qualche lieve escoriazion. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ignora l'alt dei Carabinieri e si dà alla fuga: il folle inseguimento lungo 20 chilometri

MessinaToday è in caricamento