Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Insultano su Facebook i vigili urbani, denunciati tre messinesi

Parole pesanti e irrispettose tra i commenti ad intervento social del sindaco De Luca sull'organico ridotto della polizia municipale. Gli autori dovranno rispondere di diffamazione aggravata. Silpol: "Ogni tre ore un'aggressione alle forze dell'ordine"

Cornuti, manciafranchi, e incompetenti. Sono gli aggettivi più "carini" che tre messinesi hanno dedicato alla polizia municipale in alcuni commenti apparsi su Facebook. Parole pesanti e irrispettose che costeranno care agli autori. Contro di loro, infatti, è scattata la denuncia per diffamazione aggravata da parte della sezione Giudiziaria dei vigili urbani. 

Tutto nasce dall'intervento del sindaco Cateno De Luca dello scorso 15 luglio. Il sindaco, tramite i social, aveva puntato il dito contro l'esiguo numero di agenti che svolgono servizio in strada. "Su 292 agenti solo 93 svolgono servizio  all'esterno", aveva precisato De Luca. I messaggi di protesta e sdegno da parte dei messinesi non sono tardati ad arrivare. Tante le lamentele per i mancati controlli e per l'inciviltà degli automobilisti. Ma qualcuno è andato oltre e si è beccato una denuncia per aver pubblicato commenti lesivi, diffamatori e denigratori nei confronti del Corpo.

Le parole del sindaco avevano indispettito anche il sindacalista Silpol Giuseppe Gemellaro, sceso in campo per difendere l'operato dei colleghi e spiegare che anche chi sta dietro la scrivania lavora duramente e non può essere considerato scansafatiche

Un provvedimento per il quale lo stesso Gemellaro esprime soddisfazione. "Non possiamo che compiacerci per la denuncia contro tre soggetti per diffamazione aggravata nei confronti della polizia municipale di Messina. Gli agenti sono  uno strumento essenziale al servizio dei bisogni della collettività attraverso forme di intervento che attengono alle innumerevoli funzioni da essi svolte.

Per questo non sono per nulla restii al giudizio dei cittadini e non manifestano alcuna obiezione adessere esposti anche alle critiche quando però queste si dimostrano utili per migliorare la qualità dei servizi resi".

Gemellaro chiede, dunque, di abbassare i toni, riferendosi in particolar modo alla classe politica. "Oggi è necessario tuttavia riflettere tutti, anche i soggetti istituzionali, sulla qualità della comunicazione pronunciata che può rendersi responsabile di quell'abbassamento del livello di credibilità e di sicurezza per chi opera in un contesto e con soggetti che diventano sempre più difficili. Abbiamo pianto tutti in questi giorni - precisa il sindacalista -  la triste fine del vice brigadiere dei carabinieri Cerciello Rega ed ogni
giorno, anzi ogni tre ore e mezza, vi sono aggressioni alle forze dell’ordine ivi inclusa la polizia locale. Tutto questo non può trovare alimentazione fredda da parte dei citati 'leoni da tastiera' che esprimono giudizi sommari e superficiali su soggetti e istituzioni che nemmeno conoscono".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insultano su Facebook i vigili urbani, denunciati tre messinesi

MessinaToday è in caricamento