Cronaca

Bianca, morta a vent'anni travolta da un tir: una via per ricordarla

Approvata all'unanimità dal consiglio comunale la proposta di Libero Gioveni

L’immagine del lenzuolo bianco che copriva il corpo stritolato della povera Bianca di Stefano (nella foto), all’angolo tra il viale Europa e il viale San Martino, è rimasto a lungo davanti agli occhi di molti messinesi.

Un tragico 30 maggio di 17 anni fa. Oggi Bianca avrebbe avuto 37 anni. Quel giorno viaggiava con una amica a bordo di un ciclomotore Honda che si è scontrato con un tir. La compagna è rimasta gravemente ferita ma si è salvata. Bianca, invece, travolta prima dal due ruote, ribaltatosi, è scivolata sotto le ruote dell'autocarro, che l'ha trascinata per diversi metri.

Bianca-2Un caso che ha fatto discutere anche nelle fasi processuali e che per tanti versi ha ricordato anche la morte di Valeria Mastroeni, scomparsa nel ’97 e diventata un simbolo delle vittime della strada ma anche della giustizia, grazie alla forza della mamma di Valeria, Giuseppina Cassaniti, che ha dedicato la sua vita all’associazione “Vittime della strada”.

La storia di Bianca,  torna nella memoria grazie all'atto di indirizzo presentato dal consigliere comunale Libero Gioveni relativo alla proposta di intitolazione di una via, piazza, slargo o monumento cittadino, approvato all’unanimità nella seduta di ieri pomeriggio dal Consiglio Comunale. Gioveni esprime soddisfazione ringraziando l'Aula “per un voto – si legge in una nota del consigliere - che non deve rappresentare solo un modo per ricordare per la povera Bianca, ma anche e soprattutto un segnale forte affinché si attenzioni con maggiore scrupolosità la piaga dell'oppressione dei mezzi pesanti in città, che purtroppo non sempre riesce ad essere contenuta nel rispetto dell'ordinanza vigente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bianca, morta a vent'anni travolta da un tir: una via per ricordarla

MessinaToday è in caricamento