rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Inchiesta sui tre dirigenti medici al Papardo, dissequestrato il patrimonio di De Francesco

Il tribunale ha disposto la restituzione della somma di 31 mila euro al dirigente di endocrinologia. L'operazione della guardia di Finanza risale al 30 settembre

Pagamenti dei pazienti in contanti che finivano nelle mani dei medici pur avendo eseguito le visite in ospedale. È stato restituito il patrimonio sequestrato al dirigente di endocrinologia Carmelo De Francesco, finito fra gli indagati dell'inchiesta sulle intramoenie al Papardo lo scorso 30 settembre.

A disporlo il Tribunale del Riesame con una ordinanza del 21 ottobre e in seguito all'udienza che si è svolta questa mattina. "Non sappiamo se l'accusa di peculato sia caduta del tutto o se è stata riqualificata nell'ipotesi di un reato meno grave ma lo capiremo in seguto", ha spiegato il legale di De Francesco, l'avvocato Alessandro Billè.

All'endocrinologo dovrà essere restituita la somma di 31 mila euro circa. Nessun provvedimento, invece, per i dirigenti Santi Sorrenti e Francesco Mastroeni. Il secondo è stato anche sospeso dall'attività

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sui tre dirigenti medici al Papardo, dissequestrato il patrimonio di De Francesco

MessinaToday è in caricamento