Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Mistretta

Santo Stefano di Camastra-Gela, scattano i controlli antimafia

Accesso ispettivo al cantiere di Mistretta della nuova strada statale bandita da Anas. Sotto analisi la ditta, le maestranze e i mezzi impegnati. Investigatori a caccia di riscontri

Controlli antimafia del Gruppo Interforze della prefettura. Effettuato l'accesso ispettivo al cantiere della Santo Stefano di Camastra-Gela nell'area di Mistretta. L'intervento, eseguito sotto il coordinamento del personale della Sezione Operativa della direzione antimafia di Messina, riguarda i “Lavori di ammodernamento e sistemazione della strada statale 117 Centrale sicula lotto B4/A- Itinerario Nord-Sud nel tratto compreso tra il km 25+000 ed il km 32+000 lotto B4/a””, che rientrano in un appalto bandito dall’Anas. 

L'accesso al cantiere – effettuato in maniera da non ostacolare, per quanto possibile, la normale attività edile – ha la finalità di controllare l’impresa esecutrice dei lavori; i rapporti contrattuali di fornitura, nolo ed eventuale subappalto, le maestranze identificate e i mezzi d’opera individuati saranno oggetto di accertamenti e riscontri. 
L'accesso ispettivo rientra nell'ambito dei compiti istituzionali di monitoraggio delle imprese impegnate nella realizzazione di opere pubbliche, dal l “Gruppo Interforze” - istituito presso l'Ufficio Territoriale del Governo di Messina, presieduto da viceprefetto e formato da Ufficiali e Funzionari della Direzione Investigativa Antimafia, della Questura e dei Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo della Guardia di Finanza di Messina, coadiuvati dalla Direzione Territoriale del Lavoro e del Provveditorato Opere pubbliche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santo Stefano di Camastra-Gela, scattano i controlli antimafia

MessinaToday è in caricamento