VIDEO | "Una scuola da sogno": il video degli studenti dedicato alle bellezze di Milazzo

I protagonisti restituiscono l'immagine onirica delle aule nello spot realizzato in occasione della presentazione dell'offerta formativa del comprensivo. Un ritorno alla normalità auspicato anche in un momento in cui le iscrizioni risentono del covid

Un anno surreale in cui la scuola sembra essere diventato un bisogno secondario. Gli alunni dell''Istituto comprensivo di Milazzo restituiscono l'immagine di una "scuola da sogno", nello spot realizzato dalla scuola in occasione della presentazione della propria offefrta formativa. Un ritorno alla normalità auspicato anche in un momento in cui le iscrizioni sono suscettibili dei parametri previsti dalle disposizioni anticovid. "Lo spot realizzato dal regista milazzese Francesco Romagnolo ha voluto essere un inno al sogno, coltivato tra i banchi della scuola dell’infanzia , della primaria fino a proseguire alla secondaria di primo grado", spiegano dall'istituto. 

Attraverso il volto dei protagonisti, il piccolo Edoardo Bertè della scuola infanzia Tremonti, Luca Spoto della primaria Piaggia, Rebecca Imperituro della primaria  Tono, Riccardo Astone e Rachele Rondone della secondaria  Garibaldi, lo  spot ha raccontato  in chiave simbolica, il percorso interiore di un bambino, attraverso un’iniziale sensibilità verso qualcosa in particolare, che potrebbe  trasformarsi in interesse, predisposizione,  e perché no, anche in una futura professione. La scuola dei primi anni può rappresentare infatti la concreta posa della prima pietra di un sogno in stato embrionale. 

Con la voce fuori campo del bravissimo doppiatore Maurizio Di Girolamo ed una musica emozionale, la scena si apre all’interno della scuola d’infanzia Tremonti dove il piccolo Edoardo sta giocando con la riproduzione in legno di un delfino.  Nella seconda scena lo vediamo passeggiare alla Croce di mare assieme padre ed i due ,costeggiando l’immenso blu del mare, notano in lontananza un delfino, che per qualche istante emerge dall’acqua con un salto incredibile. Il bambino é il primo a notarlo, e mentre richiama l’attenzione del padre,  nota un secondo salto del delfino. Al settimo cielo e preso dall’entusiamo, abbraccia il padre.

La scena prosegue ambientata a qualche anno dopo e ritroviamo il bambino che un pò cresciuto  seduto al banco di scuola primaria ,con immutata passione sta disegnando il salto del delfino che da allora porta ancora nel suo cuore. Terminato il disegno, Luca ,attraverso i corridoi della scuola del Capo , corre verso l’esterno per mostrarlo alla sorella Rebecca che sta facendo la ricreazione accanto alla fontanella del giardino della  scuola. Giungono gli anni della scuola media e Riccardo , omai un ragazzino, siede al banco di scuola e sorride alla  sorella Rachele . Con  l’ausilio di un effetto speciale si entra nella sua immaginazione ed il suo banco  si trova istantaneamente immerso nei bellissimi  scenari di Capo Milazzo.

Con una bellissima veduta aerea, realizzata col drone, il ragazzino si troverà ancora seduto al suo banco, nel folto della vegetazione, a simboleggiare la sua passione per la natura e per il mare. Come se stesse sognando ad occhi aperti, pur restando seduto al banco, si guarda attorno affascinato. Non molto distante, noterà una persona in camice bianco, interpretata da Michele Adamo che, chinato verso l’acqua della piscina di Venere, tira fuori una una provetta di vetro per prelevarne un campione. Il ragazzino simbolicamente, sta vedendo sè stesso da grande, nelle vesti di ciò per cui ha da sempre dimostrato un’innata predisposizione, quelle del Biologo Marino.  

La scena si chiude con un una ripresa aerea della penisola Milazzese, sulla quale compaiono dei locators, ad indicare la disposizione territoriale delle varie strutture facenti parte dell’Istituto Comprensivo Primo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | "Una scuola da sogno": il video degli studenti dedicato alle bellezze di Milazzo

MessinaToday è in caricamento