rotate-mobile
Cronaca

Itinerari mediterranei della scrittura di Vincenzo Consolo, tavola rotonda al Dicam

Il 3 maggio mattina di studi dedicata all'opera dello scrittore di S. Agata di Militello. L’iniziativa si pone nell’ambito dell’offerta formativa del corso di Letteratura italiana contemporanea. Così. tutti gli interventi

Giorno 3 maggio 2024 alle ore 10:30 presso l'Aula Magna del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne (DiCAM) dell’Università di Messina si terrà una mattina di studi dedicata all'opera di Vincenzo Consolo (1933-2012), scrittore nato a S. Agata di Militello e pertanto vicino al territorio messinese. La sua originalissima produzione letteraria «palinsestica» si fonda su sperimentalismi linguistici e una fitta trama intertestuale che associa proficuamente la letteratura con le arti figurative.

Attraverso una sorta di “ludus” a più voci nel solco pluriprospettico della mediterraneità, si svolgerà una tavola rotonda in cui, dopo i saluti istituzionali del direttore Giuseppe Ucciardello, tre italianisti del DiCAM, Giorgio Forni (docente di Letteratura italiana), Novella Primo (ricercatrice di Letteratura italiana contemporanea) e Maria Melania Vitale (dottore di ricerca in Scienze Umanistiche), converseranno con: Rosalba Galvagno (già docente di Letterature Comparate e Teoria della letteratura, DiSUM, Università di Catania), Dario Stazzone (italianista e presidente del comitato catanese della Società “Dante Alighieri”) e Giuseppe Traina (docente di Letteratura italiana presso il DiSUM dell’Università di Catania – sezione distaccata di Ragusa), autori di recenti monografie consoliane a partire dalle quali si conta di avviare un fruttuoso dibattito rivolto agli studenti universitari, ai dottorandi, alle scuole e a tutti gli interessati.

La monografia consoliana di Rosalba Galvagno si intitola L’oggetto perduto del desiderio. Archeologie di Vincenzo Consolo (Milella, Lecce 2022); Dario Stazzone ha firmato il volume Al di qua del faro. Consolo, il viaggio, l’odeporica (Olschki, Firenze 2021) e, infine, l’ultimo studio consoliano di Giuseppe Traina ha come titolo «Da paesi di mala sorte e mala storia». Esilio, erranza e potere nel Mediterraneo di Vincenzo Consolo e di Sciascia (Mimesis, Sesto San Giovanni 2023).

L’iniziativa si pone nell’ambito dell’offerta formativa del corso di Letteratura italiana contemporanea (docente: Novella Primo, Corso di Studi: Civiltà letteraria dell’Italia medievale e moderna, a.a. 2023-24), in collaborazione con i docenti di Letteratura italiana del DiCAM, con cui ci si propone di dare l’avvio a una serie di incontri (“Prospettive critiche a confronto”) incentrati sulla presentazione di scritti di saggistica di area italianistica.

Locandina Consolo_2024 def

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Itinerari mediterranei della scrittura di Vincenzo Consolo, tavola rotonda al Dicam

MessinaToday è in caricamento