rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Laboratorio "fantasma" all'Asp, la Regione chiede una relazione

Nel mirino la struttura che si occupa degli screening oncologici, in particolare per eseguire Pap test e Hpv-Dna. Secondo il Coas è privo di formale accreditamento. Il commissario Alagna: "Una commissione sta lavorando per le opportune verifiche"

Una relazione dettagliata sulle criticità dei percorsi clinico-assistenziali per lo screening del cervico carcinoma uterino. E’ quanto sollecita la dirigente della Regione Rosalia Murè al commissario dell’Asp Bernardo Alagna dopo un dettagliato esposto indirizzato all’assessore Ruggero Razza, al dirigente del Dasoe e al responsabile dell’Unità ospedaliera Qualità e rischio clinico dell’Asp da parte del sindacato Coas.

Ma cosa denunciano il coordinatore provinciale Mario Macrì e del suo vice Emilio Cortese? Che proprio all’interno dell'Uos del cervico-carcinoma ci sarebbe un laboratorio "fantasma" per gli screening oncologici, in particolare per eseguire Pap test, Hpv-Dna test, quest'ultimo un esame sofisticatissimo e di recente attivazione che ha sostituito il Pap test.

Il laboratorio provvede alla lettura citologica dei campioni provenienti da tutti gli ambulatori di ginecologia situati nel territorio dell’Asp di Messina e da alcuni Consultori privati accreditati e da tre anni anche per conto dell’Asp di Ragusa e prossimamente per l’Asp di Enna ma non risulta nell’organigramma dell’atto aziendale, è privo addirittura di formale accreditamento e pertanto il personale sanitario dirigenziale medico e biologo nonché i tecnici di laboratorio biomedico risultano illegittimamente inclusi nella dotazione organica dell'Uos cervico-carcinoma, con le conseguenze del caso. 

Una denuncia surreale quella che arriva dal sindacato che ha chiesto alla Regione l’invio degli ispettori per verificare tutte le eventuali anomalie, dalla  “illegittima collocazione” all’inadeguatezza della dotazione strumentale (microscopi, postazioni informatiche, etc.), degli arredi e degli ambienti di lavoro, come pure gli spazi dedicati all’utenza.

"Abbiamo preso atto della segnalazione e stiamo procedendo con le opportune verifiche - spiega il commissario dell'Asp Bernardo Alagna - C'è una apposita commissione che sta lavorando chiarire eventuali criticità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laboratorio "fantasma" all'Asp, la Regione chiede una relazione

MessinaToday è in caricamento