rotate-mobile
Cronaca Lipari

Sorpresi a rubare il gasolio della centrale elettrica, arrestati

I due fermati avevano già riempito cinque taniche ma a seguito di un’ispezione sono state rinvenute e sequestrate altre 154 bidoni nascosti in una proprietà

Sono ritenute responsabili di furto aggravato le due persone arrestate dai Carabinieri della stazione di Lipari. Si tratta di un uomo e una donna sorpresi con un tubo in gomma, stavano ad asportare del carburante custodito in un serbatoio della locale centrale elettrica, necessario per il funzionamento dei motori endotermici adibiti alla produzione di energia per l’isola. 

Nel corso dell’intervento, i Carabinieri hanno accertato che i due soggetti, nel momento in cui erano stati bloccati, avevano già riempito cinque taniche per una quantità sottratta di 125 litri. A seguito di un’ispezione in un fondo di proprietà di uno dei due fermati, sono state trovate e sequestrate altre 154 taniche, nascoste con teli e cartoni, per un totale complessivo di 3700 litri di gasolio circa, probabilmente oggetto di furti commessi in precedenza. 

Il materiale asportato è stato sequestrato per la successiva restituzione alla Società Elettrica Liparese che gestisce la centrale. Ultimate le formalità di rito, gli arrestati, residenti sull’isola, sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a rubare il gasolio della centrale elettrica, arrestati

MessinaToday è in caricamento